Rush finale per la 2a edizione d…

Scade il prossimo 31 ot…

Vasi sanguigni funzionali da cel…

Le cellule staminali pl…

A OLBIA L’OPEN DAY “LA SALUTE DE…

Il 26 novembre screening …

Un algoritmo permettera' ad un P…

[caption id="attachment_5…

Tumore alla prostata: presto il …

Prossimi gli esiti dei pr…

Il gene TERC causa dell'invecchi…

[caption id="attachment_5…

Tumore al cervello: scoperta la …

[caption id="attachment_1…

Akitalab, un progetto indipenden…

[DAL SITO] 1° Ricerca Ita…

Alzheimer: scoperto un anticorpo…

Un nuovo studio pubblicat…

La possibilita' di un vaccino an…

[caption id="attachment_8…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Lo sviluppo sociale dei neonati è legato anche alle carezze ricevute

Accarezzare gentilmente un neonato e’ importante anche per il suo sviluppo sociale e fisiologico.

Lo hanno scoperto alcuni scienziati del Max Planck Institute for Human Cognitive and Brain Sciences di Leipzig, Germania. A quanto si legge sulla rivista Psychological Science, i risultati di questa ricerca forniscono prove fisiologiche e comportamentali che la sensibilita’ alle piccole carezze si sviluppa molto presto nel neonato e gioca un ruolo importantissimo nella regolazione delle interazioni sociali umane.  In particolare, gli scienziati hanno scoperto che un tipo molto specifico di tocco induce un sentimento di legame.
Un tocco troppo veloce o troppo lento rischia invece di non attivare contemporaneamente le aree del cervello legate allo sviluppo sociale e fisico.

Con la giusta velocita’ e morbidezza del tocco, invece, puo’ essere pssibile mostrare ai bambini come il contatto fisico e’ associato ai legami emotivi. In particolare, gli scienziati hanno mostrato che un tocco con la velocita’ di 3 centimetri al secondo abbassava la frequenza cardiaca e rafforzava il legame genitore-figlio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: