Chemioterapia: il successo del t…

Studio italiano pubblicat…

Rosetta Genomics e Axa Diagnosti…

[caption id="attachment_2…

Celiachia, passa dalla risposta …

E' il primo studio a iden…

Ricrescita bulbi piliferi grazie…

Far ricrescere i capelli …

Promettenti le cellule nervose a…

[caption id="attachme…

Trapianto pediatrico di intestin…

[caption id="attachment_8…

Pandemia, via aerea è una realtà…

Uno studio computazionale…

In GB evitata amputazione di art…

Medicina rigenerativa? Ge…

Sigarette elettroniche: sicurame…

Le sigarette elettroniche…

SIPPS: L’epidemia di paralisi fl…

La Società Italiana di Pe…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cancro al pancreas: specifici batteri rilevati nella saliva non presenti nella bocca di soggetti sani

I pazienti con cancro al pancreas hanno un profilo distinto di specifici batteri nella loro saliva, rispetto a quello di pazienti in salute e di altri malati con altri cancri o malattie del pancreas.


A scoprirlo, un gruppo di studiosi della San Diego State University, che ha presentato i risultati del suo studio durante il meeting annuale dell’American Society for Microbiology. Pancrease“Il nostro studio suggerisce che il rapporto tra particolare tipi di batteri trovati nella saliva potrebbe essere un indicatore del cancro pancreatico”, ha commentato Pedro Torres, tra gli autori della ricerca.

Nei soli Usa, circa 40mila persone muoiono ogni anno per adenocarcinoma pancreatico. I pazienti che ricevono una diagnosi ai primi studi hanno una probabilita’ del 21 per cento di sopravvivere per altri cinque anni, ma sfortunatamente i sintomi spesso non compaiono finche’ il cancro non e’ diventato intrattabile.

I ricercatori hanno mostrato che le persone con cancro pancreatico avevano piu’ alti livelli di due particolari batteri orali, il Leptotrichia e il Campylobacter.
Inoltre, avevano piu’ bassi livelli di Streptococcus, Treponema e Veillonella.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!