Il lato indispensabile del Cromo…

Uno studio su topi ha mos…

Il caffè, sveglia-memoria di 24 …

Buone notizie per gli ama…

Individuate le aree cerebrali re…

Lo studio delle lesioni c…

Di corsa verso il benessere. Com…

Runner, calciatore, sciat…

Nascituri pretermine a rischio a…

I bambini che sono nati p…

Ancestrali tracce di genoma vira…

[caption id="attachment_8…

Cure palliative “oltre” i luoghi…

Oltre 3.000, ogni anno, i…

I farmacisti non sono una lobby …

Roma, 4 gennaio 2013– ““E…

L'aiuto dei batteri probiotici c…

[caption id="attachment_1…

Insufficienza renale: un ace-ini…

Un Ace-inibitore abbassa …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cancro al pancreas: specifici batteri rilevati nella saliva non presenti nella bocca di soggetti sani

I pazienti con cancro al pancreas hanno un profilo distinto di specifici batteri nella loro saliva, rispetto a quello di pazienti in salute e di altri malati con altri cancri o malattie del pancreas.


A scoprirlo, un gruppo di studiosi della San Diego State University, che ha presentato i risultati del suo studio durante il meeting annuale dell’American Society for Microbiology. Pancrease“Il nostro studio suggerisce che il rapporto tra particolare tipi di batteri trovati nella saliva potrebbe essere un indicatore del cancro pancreatico”, ha commentato Pedro Torres, tra gli autori della ricerca.

Nei soli Usa, circa 40mila persone muoiono ogni anno per adenocarcinoma pancreatico. I pazienti che ricevono una diagnosi ai primi studi hanno una probabilita’ del 21 per cento di sopravvivere per altri cinque anni, ma sfortunatamente i sintomi spesso non compaiono finche’ il cancro non e’ diventato intrattabile.

I ricercatori hanno mostrato che le persone con cancro pancreatico avevano piu’ alti livelli di due particolari batteri orali, il Leptotrichia e il Campylobacter.
Inoltre, avevano piu’ bassi livelli di Streptococcus, Treponema e Veillonella.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi