Ormoni dello stress: nei bambini…

I bambini obesi hanno liv…

MENO RISCHI CON "NUOVA" RISONANZ…

[caption id="attachment_8…

Vaccini: un nuovo vettore per ai…

[caption id="attachme…

"Scovato il serbatoio segreto de…

Un traguardo “storico”, t…

Un farmaco anti-calvizie maschil…

Gli uomini che assumono i…

Il disagio dell’incontinenza si …

L’importante è non nascon…

La TAC prima dei 15 anni triplic…

Prudenza con gli esami di…

Ictus: anche i traumi al collo, …

Secondo un nuovo studio, …

Scoperte nuove cellule del siste…

Scoperta un nuovo gruppo …

[1° comunicato EASD]Diabete di t…

48° Congresso EASD - Euro…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cancro al seno: mutazione genetica dietro la farmaco resistenza

La resistenza a un farmaco chemioterapico contro il cancro al seno potrebbe essere dovuta a mutazioni genetiche a carico del gene TEKT4.


A rivelarlo un nuovo studio pubblicato sulla rivista ‘Nature Communications’ da parte di un gruppo di ricercatori della Universita’ di Fudan di Shangai, Cina. brest_cancerI risultati della ricerca evidenziano un possibile meccanismo in grado di spiegare la resistenza al paclitaxel in un sottoinsieme di pazienti con cancro alla mammella. Questo agente chemioterapico incontra spesso farmaco-resistenza: Zhi-Ming Shao e colleghi hanno sequenziato tessuto tumorale di cancro al seno da pazienti prima e dopo il trattamento con paclitaxel e hanno scoperto che in alcuni campioni erano aumentati i livelli di variazione del gene TEKT4, dopo la terapia.

Il prodotto proteico del TEKT4 e’ noto per stabilizzare i microtubuli, ossia filamenti cellulari importanti per la divisione cellulare, che sono il target del paclitaxel. In alcune cellule coltivate in laboratorio, gli scienziati hanno dimostrato che l’espressione della variante del gene TEKT4 comportava una maggiore resistenza al paclitaxel. .

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi