Occhio agli uomini italiani: olt…

Una recente indagine inte…

Urina nei batteri: è la prova ch…

Nella vescica di donne in…

Microscopio multitouch: tra 'Min…

Un gruppo di ricercatori …

Ecco come i geni imitano Faceboo…

I geni interferiscono gli…

Cancro: l'infiammazione cronica …

Esiste una correlazione t…

Tumore del seno: prevenzione con…

Cinquanta grammi al giorn…

Nuovi farmaci per contrastare la…

[caption id="attachme…

Alternativa alla sperimentazione…

La legislazione europea l…

Il gene che 'ripulisce' la cellu…

Mettere alla porta i rifi…

Fondazione Maugeri: nasce la Bio…

Inaugurata la Biobanca ti…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Nervo trigemino: il vero sublimatore del gusto del vino

Il nervo responsabile della percezione del sapore del vino, capace di far individuare un vino che e’ stato invecchiato in botti di rovere, e’ il trigemino.


A scoprirlo un gruppo di scienziati della Ruhr-Universitata Bochum (Germania), guidato da Hanns Hatt, che ha pubblicato un nuovo studio sulla rivista Chemical Senses. Il trigemino e’, tra l’altro, il nervo responsabile della percezione del dolore e della temperatura.    Gli scienziati hanno scoperto che, dunque, i sensi del gusto e dell’olfatto non sono coinvolti nell’apprezzamento del vino.

In particolare, i ricercatori hanno dimostrato che pazienti con nervi legati al gusto danneggiati, e incapaci di far sentire i cinque sapori di base (dolce, umani, salato, amaro e acido), riuscivano ancora a sentire quell’aroma di barrique, tipico dei vini invecchiati in botti di rovere, sulle loro lingue.

Invece, quando ai soggetti veniva “spento” il nervo trigemino, il sapore di barrique scompariva. Il team ha usato cellule in coltura per studiare l’effetto della sostanza legata al sapore di barrique su cellule provenienti dal nervo trigemino di topi .

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x