Dermatiti da contatto o allergic…

Smalti e fiorellini sulle…

Virus influenzale: rivelata la s…

Rivelata la struttura tri…

Come le renne vedono ultraviolet…

L'occhio umano percepisce…

Studio USA: troppo zucchero da g…

Uno studio pubblicato su …

Dopo isterectomia valutare l'asp…

Le donne che si sotto…

L’Istituto Nazionale dei Tumori …

Oggi, alla presenza dell’…

Sindrome di Cushing: arriva farm…

Si chiama Pasireotide il…

Dolore cronico: in provincia di …

Esegue fino a 500 prest…

Pillola contraccettiva: compie m…

Mezzo secolo fa veniva ve…

Tumori colorettali: esperti gara…

Tra sostenibilita' delle …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Nervo trigemino: il vero sublimatore del gusto del vino

Il nervo responsabile della percezione del sapore del vino, capace di far individuare un vino che e’ stato invecchiato in botti di rovere, e’ il trigemino.


A scoprirlo un gruppo di scienziati della Ruhr-Universitata Bochum (Germania), guidato da Hanns Hatt, che ha pubblicato un nuovo studio sulla rivista Chemical Senses. Il trigemino e’, tra l’altro, il nervo responsabile della percezione del dolore e della temperatura.    Gli scienziati hanno scoperto che, dunque, i sensi del gusto e dell’olfatto non sono coinvolti nell’apprezzamento del vino.

In particolare, i ricercatori hanno dimostrato che pazienti con nervi legati al gusto danneggiati, e incapaci di far sentire i cinque sapori di base (dolce, umani, salato, amaro e acido), riuscivano ancora a sentire quell’aroma di barrique, tipico dei vini invecchiati in botti di rovere, sulle loro lingue.

Invece, quando ai soggetti veniva “spento” il nervo trigemino, il sapore di barrique scompariva. Il team ha usato cellule in coltura per studiare l’effetto della sostanza legata al sapore di barrique su cellule provenienti dal nervo trigemino di topi .

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi