Proteina orexina, legata alla so…

La proteina orexina, che …

La prostata guarisce a L'Aquila

Unità Operativa Complessa…

AIDS: decifrato genoma virus

[caption id="attachment_2…

Ecolocalizzazione: potremmo vede…

[caption id="attachment_1…

Merck Serono presenta nuovi dati…

Ginevra, Svizzera, 2 magg…

TEVA ITALIA: ROBERTA BONARDI BUS…

Milano, Novembre 2014– Da…

I Clinical Trial Center dei prin…

Eccellenza scientifica, g…

Nuove tecnologie per la scansion…

Alcuni scienziati stanno …

Il cervello come reagisce ad un …

Metà degli ultrasessanten…

Ridurre il sale nella dieta: sol…

[caption id="attachme…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Rischio cardiovascolare: è tutto scritto nei geni

Il rischio cardiovascolare e’ “scritto” in un set di geni che potrebbero essere usati insieme ad altri parametri biologici per trovare le persone con una probabilita’ maggiore di avere eventi gravi.


Lo afferma uno studio del Georgia Institute of Technology pubblicato dalla rivista Genome Medicine. Lo studio e’ stato condotto su 338 pazienti affetti da problemi cardiovascolari seguiti per cinque anni, periodo nel quale ci sono state 31 morti.    Confrontando l’espressione dei geni dei soggetti studiati sono emersi alcuni schemi ripetitivi, che hanno permesso di identificare le persone ad alto rischio di eventi gravi.

“Sapere che un paziente e’ ad alto rischio – spiegano gli autori – puo’ servire ai medici per massimizzare le terapie preventive e convincere i pazienti a seguirle correttamente”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi