Terapie geniche ottengono il mer…

[caption id="attachment_9…

Virus di Marburg: scoperto il se…

Un gruppo di ricercatori …

Benda biotech per ferite, che ai…

- E' simile a un ''franco…

Scompenso cardiaco: l'Universita…

Sono stati scoperti i mec…

Il regno animale accomunato dal …

[caption id="attachment_6…

Le allergie si pagano a scuola, …

Milano, 17 febbraio 2014 …

Aspirina: i mille volti di un fa…

V° Congresso Provinciale …

L'EBRI sigla accordo per creazio…

E' stato firmato dal comm…

Aneurisma cerebrale: predittive …

[caption id="attachment_6…

Chemioterapia: psicofaramaco ha …

Uno psicofarmaco si e' ri…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Sclerosi multipla: differenze cerebrali ‘di genere’ che rendono le donne più vulnerabili

La differenza che c’e’ tra il cervello di un uomo e di una donna potrebbe aiutare a spiegare perche’ il gentil sesso e’ maggiormente vulnerabile all’insorgenza della sclerosi multipla.


Almeno secondo un nuovo studio condotto dalla Washington University School of Medicine.
Negli ultimi anni i tassi di diagnosi di sclerosi multipla sono aumentati molto piu’ rapidamente tra le donne, che si ammalano della patologia quasi quattro volte piu’ degli uomini.  I motivi non sono chiari ma la ricerca offre uno spunto in piu’.Dalle osservazioni effettuate sui topi e sull’uomo, i ricercatori hanno scoperto che le donne suscettibili alla sclerosi multipla producono livelli piu’ alti di una proteina recettore del vaso sanguigno, la S1PR2, degli uomini. La proteina e’ presente in quantita’ decisamente maggiori nella aree cerebrali che la sclerosi multipla danneggia tipicamente. I risultati suggeriscono di sviluppare un farmaco che disattivi la S1PR2.
La proteina apre la barriera ematoencefalica, struttura nei vasi sanguigni che gestisce i materiali che attraversano il cervello e il liquido spinale. La barriera normalmente blocca le sostanze potenzialmente nocive, impedendo la penetrazione nel cervello. L’apertura probabilmente permette alle cellule infiammatorie che causano la sclerosi multipla di entrare nel sistema nervoso centrale.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x