Staminali: primo trapianto contr…

Grazie all'utilizzo di …

Ebola: arriva invito a cautela s…

Ieri, la notizia del sier…

Sangue: usare la luce per esamin…

Buone notizie per chi ha …

Malattie infiammatorie croniche:…

A Bergamo esperti a confr…

Nuova tecnica di imaging microsc…

[caption id="attachme…

[1° comunicato EASD]Diabete di t…

48° Congresso EASD - Euro…

HIV: scoperto il meccanismo che …

[caption id="attachment_7…

Ictus: da scienziati europei arr…

L'UE registra ogni anno c…

Tutti i mezzi dei Farmacisti vol…

Roma, 2 novembre 2016. La…

Supercellule che rigenerano il c…

Uno studio in collaborazi…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Diabete: per i due tipi, speranza arriva da una scoperta

(AGI) Il diabete potrebbe essere curato definitivamente grazie alla scoperta di quella che sembra essere la causa della malattia.

Un gruppo di scienziati della Manchester University ha scoperto che sia il diabete di tipo 1 sia quello di tipo 2 potrebbero essere provocati da aggregati tossici di un ormone, l’amilina, che impediscono alle cellule di produrre insulina. I risultati dello studio, pubblicati sul Journal of the Federation of American Societies for Experimental Biology, potrebbero aprire la strada alla realizzazione di nuovi farmaci che bloccano l’accumulo di amilina e che sciolgono gli aggregati gia’ esistenti. Il pancreas produce sia insulina sia amilina, che in genere lavorano insieme per regolare la risposta del corpo al cibo.

Tuttavia l’amilina puo’ accumularsi e depositarsi intorno alle cellule del pancreas, distruggendo le cellule che producono l’insulina. La conseguenza potrebbe essere, secondo gli scienziati, lo sviluppo di entrambe le forme di diabete.

Ora i ricercatori sperano, nei prossimi due anni, di poter condurre studi clinici di farmaci potenzialmente gia’ pronti per testarli su pazienti affetti da tutte e due le forme di diabete.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi