Basta coi lifting: è l'era dei t…

Trapianti di grasso autol…

Dengue: la malattia tropicale pi…

La febbre Dengue e' la ma…

Le "vibrazioni" delle proteine d…

Le proteine del corpo uma…

Colesterolo del 'terzo tipo' min…

[caption id="attachment_2…

La cataratta impedisce un corret…

Nei bambini la cataratta …

Cardiologia: con uno scanner si …

Un nuovo test diagnostico…

Operata donna con due tiroidi a …

Asportate due tiroidi a u…

Rivoluzione nella gestione del d…

Istituzioni, società scie…

Il problema della genetica della…

In un nuovo importante st…

Eventi coronarici acuti: conosce…

[caption id="attachment_7…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Diabete: per i due tipi, speranza arriva da una scoperta

(AGI) Il diabete potrebbe essere curato definitivamente grazie alla scoperta di quella che sembra essere la causa della malattia.

Un gruppo di scienziati della Manchester University ha scoperto che sia il diabete di tipo 1 sia quello di tipo 2 potrebbero essere provocati da aggregati tossici di un ormone, l’amilina, che impediscono alle cellule di produrre insulina. I risultati dello studio, pubblicati sul Journal of the Federation of American Societies for Experimental Biology, potrebbero aprire la strada alla realizzazione di nuovi farmaci che bloccano l’accumulo di amilina e che sciolgono gli aggregati gia’ esistenti. Il pancreas produce sia insulina sia amilina, che in genere lavorano insieme per regolare la risposta del corpo al cibo.

Tuttavia l’amilina puo’ accumularsi e depositarsi intorno alle cellule del pancreas, distruggendo le cellule che producono l’insulina. La conseguenza potrebbe essere, secondo gli scienziati, lo sviluppo di entrambe le forme di diabete.

Ora i ricercatori sperano, nei prossimi due anni, di poter condurre studi clinici di farmaci potenzialmente gia’ pronti per testarli su pazienti affetti da tutte e due le forme di diabete.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x