Diabete di tipo 2: gli asparagi …

Nella frittata, nel risot…

Tumore alla prostata: recidiva c…

La valutazione dettagliat…

Testosterone sarà la contraccezi…

[caption id="attachment_5…

Vaccino: tutto quello che bisogn…

Un esperto parla del vacc…

La "sesta base" del DNA e le spe…

Quella che è stata battez…

Scoperto il segreto della 'droga…

[ANSA]Comune a molte form…

Frutti rossi: due o tre porzioni…

Due o tre porzioni di fr…

Malaria: alcuni batteri presenti…

Le persone con limitata v…

Pediatria: no ai mucolitici sott…

La Societa' Italiana di P…

Gravi disturbi del sonno e la re…

[caption id="attachment_8…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Fibre: trovato l’ingrediente che assicura il senso di sazietà

Un nuovo studio ha testato l’efficacia di un ingrediente alimentare a base di fibra che pare sia in grado di assicurare un buon senso di sazietà, facendo dunque mangiare meno e offrendo la possibilità di perdere peso

Buone nuove per chi vuole dimagrire o perdere peso ma si ritrova sempre a dover fare i conti con il senso di fame. La fibra alimentare dona un reale senso di sazietà, facendoci così mangiare meno.

fibre-1bread

Ad aver testato uno specifico complemento alimentare a base di fibra sono stati i ricercatori dell’Università di Liverpool, i quali lo hanno fatto dopo aver reclutato 90 persone con peso normale e in sovrappeso.
Ai partecipanti hanno poi fatto assumere per la prima colazione un frullato a base di frutta contenente o una dose da 20 g o 30 g di Weightain satiety ingredient – un ingrediente a base di fibra che fornisce un senso di sazietà – o un placebo che non era attivo. Dopo di che, i partecipanti hanno pranzato e cenato normalmente, mentre sono stati misurati e analizzati l’assunzione di cibo e i livelli di fame durante il giorno.

I risultati dei test e dello studio, pubblicati sulla rivista Food & Function, hanno mostrato che vi era un’assunzione inferiore di cibo, sia a pranzo che a cena, nei soggetti che avevano assunto il frullato di frutta contenente l’ingrediente Weightain.

Nello specifico, la dott.ssa Joanne Harrold e colleghi hanno trovato che, rispetto al gruppo di controllo, dopo aver bevuto il frullato con la dose da 20 g di Weightain i partecipanti hanno assunto il 4% di calorie in meno e il 5% di cibo in meno a pranzo, mentre con l’aggiunta di 30 g di Weightain, i partecipanti hanno assunto il 5% in meno di cibo e il 7% di calorie in meno, sia a pranzo che a cena – sempre rispetto al gruppo di controllo con il placebo.

Altri effetti dell’assunzione dell’ingrediente a base di fibra sono stati un maggiore senso di sazietà – e dunque una minore fame – subito dopo la colazione sia con 20 g che 30 g di prodotto. I livelli più bassi di fame sono tuttavia stati raggiunti dopo pranzo con la dose da 30 g.

«Questo è il primo studio a esaminare l’effetto a breve termine sull’appetito e l’assunzione di cibo di questa particolare combinazione di fibre – spiega la dott.ssa Harrold – Anche se sono necessarie ulteriori ricerche per misurare questi effetti del prodotto per più lunghi periodi di tempo, e nelle persone che stanno attivamente cercando di perdere peso, questo studio dimostra che gli alimenti ricchi di fibre che fanno sentire più pieni potrebbero fornire una possibile soluzione per la gestione del peso».

«Quello che è notevole di questo prodotto assunto con la prima colazione – aggiunge il prof. Jason Halford, coautore dello studio – sono gli effetti prodotti sull’appetito, che erano evidenti per tutta la giornata. Questo è importante quando le persone sono alla ricerca di un aiuto per controllare la fame durante tutto il giorno».
Quello che dunque ha dimostrato questo studio è che l’assunzione di fibra alimentare, oltre che essere benefica per l’organismo e la salute dell’intestino, può davvero avere un ruolo importante nel controllo della sazietà e dell’appetito – che spesso fanno la differenza nella riuscita di una dieta dimagrante.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!