Sodio e vita sedentaria: ecco i …

Negli anziani di età comp…

Tumore al seno: 500 mila le donn…

Nel nostro Paese vivono p…

SItI e Sanofi Pasteur MSD: partn…

Due giorni di formazion…

Cellule staminali in grado di pr…

Pronte le prime cellule s…

[4.SIN] Epilessia

Prof. Umberto Aguglia, Co…

Epatite C: trovato un nuovo pote…

[caption id="attachment_6…

DAI POMODORI ITALIANI UNA PILLOL…

[caption id="attachment_9…

Insufficienza cardiaca: la cura …

I ricercatori guidati del…

Ebola: America vicina ad un rime…

[caption id="attachment_8…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tumori della laringe: chirurgia ne migliora la sopravvivenza

Intervenire chirurgicamente migliora la sopravvivenza dei pazienti affetti da cancro alla laringe in fase avanzata, rispetto invece alla sola terapia chemioradioterapica.


Questo e’ quanto emerso da uno studio della Ichan School of Medicine di Mount Sinai, New York, pubblicato sulla rivista Jama Otolaryngology Head Neck Surgery.

grosso tumore laringeo

grosso tumore laringeo

La rimozione chirurgica della laringe con radiazioni postoperatorie era la cura standard prima del 1991, quando e’ stata sostituita dalla chemioterapia con lo scopo di preservare la laringe. Ora pero’ il nuovo studio, che ha coinvolto 5.394 pazienti con cancro alla laringe di stadio III o IV tra il 1992 e il 2009, suggerisce che l’intervento chirurgico potrebbe essere un opzione da rivalutare. Infatti, i pazienti sottoposti all’intervento avevano tassi di sopravvivenza migliori.

“I pazienti devono essere informati del modesto ma significativo svantaggio nella sopravvivenza associata alla terapia non chirurgica come parte del processo decisionale condiviso durante la selezione del trattamento”, hanno concluso i ricercatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi