Tumore alla prostata: l'effetto …

E' stato pubblicato sulla…

Al via sperimentazione vaccino a…

Al via la prima fase del …

Cervello: l'ormone dello stress …

Cambiamenti del Dna trova…

Correlazione tra bassi livelli d…

Bassi livelli di testost…

Dal cervello al viso L'equilibri…

Quattrocento esperti da t…

Molecola dell'ansia, la neuropsi…

Individuata una via biomo…

Genetica: DNA, ricostruito il ru…

Un portato immediato dell…

Nuovi studi sull'attivita' dell'…

[caption id="attachment_5…

Asma: in USA studio terapia a ba…

[caption id="attachment_7…

Nuova Valvola Per Il Trattamento…

Il nuovo sistema per l’im…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tumori: scoperto il fingerprint geneticamente comune in ogni forma

Indipendentemente dal loro tipo o stadio, tutti i tumori sembrano avere una “firma” distintiva che rivela cambiamenti diffusi nel cosiddetto epigenoma.


A scoprirlo un gruppo di ricercatori della Johns Hopkins University School of Medicine in uno studio pubblicato sulla rivista Genome Medicine.  I ricercatori hanno trovato cambiamenti diffusi e distintivi in un’ampia varieta’ di tumori nei marchi chimici noti come gruppi metilici attaccati al Dna, che sono responsabili dell'”accensione” o dello “spegnimento” dei geni e, infine, che stabiliscono come la cellula si comporta.

Questi marchi chimici reversibili sul Dna sono conosciuti sotto il nome di epigenetica e insieme formano l’epigenoma. “Indipendentemente dal tipo di tumore solido, il modello di metilazione e’ molto diverso sui genomi delle cellule cancerose e nelle cellule sane”, ha detto Andrew Feinberg, autore dello studio.

“Questi cambiamenti avvengono molto presto nella formazione del tumore – ha continuato – e pensiamo che permettono alle cellule tumorali di adattarsi ai cambiamenti nel loro ambiente e prosperare accendendo o spegnendo rapidamente i loro geni”.

Per arrivare a queste conclusioni sono stati analizzati campioni di Dna di tumori della mammella, del colon, del polmone, della tiroide e del pancreas, e campioni da tessuto sano. Dai modelli di metilazione del Dna, i ricercatori hanno scoperto l’esistenza di cambiamenti che alla fine permettono ai tumori di usufruire dell’attivazione o meno dei geni a seconda delle loro necessita’. “Queste intuizioni sull’epigenoma del cancro potrebbe fornire una base per lo sviluppo di nuovi screening precoci o trattamenti preventivi per il cancro”, hanno concluso i ricercatori.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x