Quando lo sport “fa male”: a Pi…

Aperte le iscrizioni al…

Un nuovo gene legato al tumore a…

Il quadro della genetica …

Merck Serono: completato l’arruo…

[caption id="attachment_1…

Sonnifero aumenta rischio mortal…

Un sonnifero molto utiliz…

Alzheimer: perché non è patologi…

Le caratteristiche pl…

Pediatria: destrosio utile contr…

Una soluzione economica e…

Dolore: cresce del 15% il consum…

Si concludono oggi le pri…

Il CHMP europeo esprime parere p…

Foster City, California, …

Ginseng: si rivela ottimo deterr…

Secondo una recente ricer…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Giornata mondiale “Cento città contro il dolore”: Grünenthal Italia, per il quarto anno, al fianco della Fondazione ISAL

Stadler_Cento CittàRoma, 19 settembre 2014 – Per il quarto anno consecutivo – cioè sin dalla prima edizione – Grünenthal Italia conferma il suo impegno, al fianco della Fondazione ISAL, nel sostenere la Giornata mondiale “Cento città contro il dolore”.

La Giornata è organizzata dalla Fondazione ISAL per sensibilizzare e informare tutti i cittadini sul dolore cronico – dalle terapie disponibili ai centri specialistici istituzionalmente deputati a diagnosticarlo e curarlo al meglio –, ma anche per raccogliere fondi da destinare alla ricerca scientifica sulla sofferenza inutile. La manifestazione – promossa sotto l’Alto patronato della Presidenza della Repubblica – si svolgerà sabato 27 settembre, in 100 comuni italiani e in 12 Paesi dei cinque continenti. Questa mattina, presso la Biblioteca del Senato “Giovanni Spadolini” si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa.

Con questa campagna – ha affermato in conferenza stampa il presidente della Fondazione ISAL, William Raffaelivogliamo rompere il muro dell’indifferenza e chiedere alle Istituzioni nazionali e internazionali di finanziare la ricerca scientifica per trovare una terapia anche a quei dolori difficilmente trattabili, come dolore idiopatico, cioè senza causa apparente, il dolore oncologico grave, la fibromalgia, l’endometriosi e il dolore da lesione del sistema nervoso.

Il nostro impegno principale – ha dichiarato a sua volta Thilo Stadler, Regional General Manager Sud Europa di Grünenthal è sempre dedicato ai pazienti, per aiutarli ad affrontare in modo efficace la ‘sofferenza inutile’. Le nostre soluzioni terapeutiche si traducono quest’anno in circa 50 milioni di giorni di trattamento, e inoltre, al fianco delle Società scientifiche e delle Istituzioni, negli ultimi 3 anni abbiamo coinvolto circa 10mila mila professionisti nelle nostre attività di formazione e informazione, mirate a diffondere le conoscenze più avanzate per la diagnosi e la cura di ogni tipo di dolore. All’interno di questo sforzo complessivo trova naturalmente le sue radici la nostra collaborazione con la Fondazione ISAL. Partecipando alla Giornata mondiale ‘Cento città contro il dolore’, in occasione della  quale lo staff Grünenthal sarà presente nelle 100 piazze italiane, intendiamo anzitutto testimoniare la vicinanza, personale e  umana, dei professionisti della salute al dolore fisico e morale dei pazienti”.

Il Gruppo Grünenthal è un’organizzazione indipendente, a conduzione familiare a carattere internazionale di ricerca farmaceutica con sede ad Aquisgrana, in Germania. Forte della sua posizione unica nel trattamento del  dolore, ha come obiettivo quello di diventare l’azienda leader nell’innovazione terapeutica mantenendo sempre al centro le esigenze del paziente. Complessivamente, il Gruppo Grünenthal ha filiali in 25 paesi in tutto il mondo. Grünenthal è una delle cinque compagnie in Germania che ancora investe in progetti di ricerca e sviluppo. Questi investimenti rappresentano circa il 27% del fatturato del 2013.

La strategia di  ricerca e sviluppo in Grünenthal si concentra su aree terapeutiche selezionate e su tecnologie all’avanguardia. Grünenthal si focalizza principalmente sulla ricerca di nuovi trattamenti per il dolore, più efficaci e con sempre meno effetti collaterali. I prodotti Grünenthal sono venduti in oltre 155 paesi e circa. 4.400 sono i dipendenti che lavorano  per il Gruppo  a livello globale. Nel 2013, Grünenthal ha raggiunto un fatturato di circa 901 milioni di €. Per maggiori informazioni: www.grunenthal.com.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!