Ultrasuoni per "bombardare" i tu…

Si chiama FUS (Focused Ul…

Contraccezione ormonale, informa…

La Regione rimane fanalin…

Staminali: nuovo sistema per pro…

Un team di ricercatori di…

Depressione: killer subdolo dell…

La depressione e' un kill…

Amniocentesi: ricorrere agli ant…

Antibiotici 'salva bebè' …

FIMP - Dermatite atopica in età …

La FIMP: “C’è bisogno di …

Cancro al pancreas: specifici ba…

I pazienti con cancro al …

Il botox contro l'incontinenza u…

L’utilizzo della tossina …

Cancro al rene: tre nuovi biomar…

Tre biomarker per una d…

Emicrania: l'effetto del gelato …

Scoperto perche' mangiare…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Jogging, e il rinvigorimento che arriva anche agli ultra-60enni

Fare attivita’ fisica regolare, come ad esempio jogging, potrebbe far sentire i 60enni o i 70enni piu’ giovani, quasi come se avessero soli 20 anni.


Uno studio della University of Colorado Boulder ha dimostrato come l’esercizio fisico, se eseguito con regolarita’, riesca a preservare la “spesa di energia” degli anziani. In pratica, i ricercatori hanno notato che le persone anziane con un’eta’ media di 69 anni spendono la stessa quantita’ di energia quando fanno attivita’ fisica di un 20enne, purche’ siano in forma.running
Questo perche’, secondo quanto riportato dalla rivista Plos One, gli anziani fisicamente attivi hanno piu’ mitocondri, le “centrali enegetiche” che alimentano e le cellule e i muscoli.
“L’idea di fondo e’ che la corsa mantiene piu’ giovani, almeno in termini di efficienza energetica”, ha detto Rodger Kram, uno degli autori dello studio che ha coinvolto 15 uomini e 15 donne con un’eta’ media di 69 anni.

I volontari sono stati invitati a camminare o correre almeno tre volte a settimana per un minimo di 30 minuti per 6 mesi. “Quello che abbiamo scoperto – ha detto Kram – e’ che gli anziani che partecipano regolarmente ad attivita’ altamente aerobiche, in particolare, hanno un costo metabolico piu’ basso degli anziani che camminano solamente e degli adulti sedentari”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi