Influenza A: statine attenuano g…

Un nuovo studio Usa sugge…

Artrite reumatoide e parodontite…

Problemi alle gengive e a…

Nuova tecnica per resezioni di f…

[caption id="attachment_9…

Epigenetica e longevita': sequen…

[caption id="attachment_8…

CRISPR: più veloce ed efficace i…

La  tecnica del taglia-in…

Diabete mellito: ricerca UE svol…

Una ricerca condotta da r…

Tumore alla prostata: spesso è s…

[caption id="attachme…

Crioconservazione staminali: in …

[caption id="attachment_6…

Antibiotico anti-acne stana e co…

[caption id="attachment_6…

Cancro alla prostata: un nuovo t…

[caption id="attachme…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tumori allo stomaco: l’incidenza si abbassa se lo proteggiamo con aglio e cipolla

A dimostrarlo sono diversi studi. L’ultimo in ordine di tempo arriva dall’Italia

Facile immaginarlo: quando si tratta di stomaco fare attenzione all’alimentazione è fondamentale per non andare incontro a problemi di salute. Fra i principali alleati del benessere gastrico sono inclusi anche due ingredienti irrinunciabili della cucina mediterranea: l’aglio e la cipolla.cancro_stomaco Non a caso a puntare i riflettori sulle loro proprietà protettive è uno studio che arriva dall’Italia, culla della Dieta Mediterranea. Sono, infatti, i ricercatori dell’Università degli Studi di Milano e dell’Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri gli autori di uno studio recentemente pubblicato su Molecular Nutrition & Food Research che fa il punto sui benefici di aglio e cipolla in termini di protezione dalla comparsa del tumore allo stomaco.

Guidati da Carlotta Galeone, esperta del Dipartimento di Epidemiologia del Mario Negri, i ricercatori hanno confrontato le abitudini alimentari di 230 pazienti affetti da tumore allo stomaco con quelle di 547 persone che non affetti da questo tipo di cancro. A questa analisi è stata affiancata quella dei risultati presenti in letteratura scientifica sulla possibile protezione offerta da aglio e cipolla nei confronti delle neoplasie gastriche.

In casi analizzati, in totale più di 10 mila, indicano che questi due bulbi possono aiutare a tenere alla larga il tumore allo stomaco. In particolare, mangiare 2 porzioni di cipolla alla settimana – per un totale di 100 grammi in 7 giorni – e un po’ di aglio tutti i giorni riduce il rischio di tumore allo stomaco, rispettivamente, del 40 e del 30%. Le armi nascoste di questi alimenti potrebbero essere gli organo solforati – molecole che contrastano la proliferazione di quell’Helicobacter pylori noto proprio per la sua associazione con il rischio di tumore allo stomaco – ma anche la quercetina e i flavonoidi, in particolare le antocianine presenti ad esempio nella cipolla rossa.

Secondo i ricercatori i risultati di questo studio indicano in aglio, cipolla e affini potenziali alleati contro la comparsa del cancro allo stomaco.“Questa conclusione deriva principalmente da studi con casi e controlli”, precisano gli autori che auspicano nuovi studi, più ampi, per confermare definitivamente il ruolo protettivo di questi semplici ingredienti.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!