La placenta custodisce il segret…

[caption id="attachment_1…

Cellule "TRANS": uno scudo contr…

Una ricerca condotta a qu…

Giornata delle Malattie Rare: B…

Boehringer Ingelheim inve…

Nuovo pancreas nell'intestino de…

Creare un 'nuovo pancreas…

Melanoma: test del vaccino da "p…

Il tumore della pelle…

Nuova Valvola Per Il Trattamento…

Il nuovo sistema per l’im…

Smartphone: la nuova forma di as…

Una ricerca condotta all'…

Il test rapido per l'AIDS arriva…

L'esame sulla saliva potr…

Cellule staminali: spunta un nas…

E' spuntato un pezzetto d…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Binge Drinking: dimostrato il pericolo per il sistema immunitario anche di un solo episodio “bravo”.

Anche se la notte di Capodanno puo’ sembrare ormai lontana, e’ possibile risentire dei suoi effetti anche oggi. Chi infatti ha alzato il gomito potrebbe aver indebolito il sistema immunitario.


Uno studio della University of Maryland e della Loyola University (Usa) ha scoperto che un singolo episodio di binge drinking puo’ mettere KO le nostre difese. Per arrivare a queste conclusioni, pubblicate sulla rivista Alcohol, i ricercatori hanno dato a 15 volontari, di sesso maschile e femminile e con un’eta’ media di 27 anni, 4 o 5 shot di vodka.

binge-drinking_1618456cDagli esami del sangue effettuati dopo 20 minuti e’ emerso che il loro sistema immunitario inizialmente intensifica la sua attivita’. Ma i livelli dei globuli bianchi che combattono le infezioni sono crollati quando il test del sangue e’ stato effettuato dopo due e dopo cinque ore.

Gli studiosi hanno inoltre notato che nel sangue dei soggetti c’erano livelli elevati di un tipo di proteina chiamata “citochina”, la quale indica che il sistema immunitario e’ meno attivo. Questo significa che il binge drinking, oltre ad aumentare il rischio di subire lesioni, altera anche la capacita’ del corpo di guarire dopo. (AGI)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: