Nuovo metodo per ottenere progen…

La notizia della scoperta…

FIMP, FIMMG e SUMAI, esprimono u…

I sindacati della medic…

Il carboidrato "buono" e la cart…

Dio salvi gli spaghet…

Rimanere in forma per tutta la v…

Un numero sempre magg…

Diabete: scoperte differenze raz…

Gli operatori sanitari de…

SLA: occorre un'azione mirata su…

Pubblicato sugli Annals o…

Allarme melanoma: casi raddoppia…

E' allarme melanoma nel n…

Tubercolosi: vitamina D migliora…

La vitamina D miglior…

Stress eccessivo genera spesso d…

Molti pazienti con una di…

Carico glicemico, carboidrati e …

[caption id="attachment_1…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Sette anni di vita in più se si cammina più di 25 minuti al giorno

Una camminata vivace di 25 minuti al giorno puo’ aggiungere fino a sette anni di vita. Fare regolarmente attivita’ fisica, infatti, puo’ dimezzare il rischio di morire per un attacco di cuore.


Lo ha scoperto un gruppo di ricercatori della Saarland University (Germania) in uno studio presentato all’European Society of Cardiology (ESC) Congress. Per arrivare a queste conclusioni, gli studiosi hanno introdotto un gruppo di persone sane, che non facevano attivita’ fisica, a un programma di esercizi. imgresEbbene, i ricercatori hanno dimostrato che gli esercizi di resistenza e quelli ad alta intesita’ sono piu’ efficienti al raggiungimento di un buon stato di salute rispetto al solo sollevamento pesi, ed e’ piu’ probabile che contrasti l’invecchiamento.

Secondo gli scienziati, non siamo in grado di evitare completamente l’invecchiamento, ma e’ possibile ritardarlo. I risultati dello studio dimostrerebbero che con l’esercizio fisico si possono guadagnare dai 3 ai sette anni in piu’ di vita.

In particolare, le persone che iniziano ad allenarsi all’eta’ di 70 anni hanno meno probabilita’ di sviluppare fibrillazione atriale, un’alterazione del ritmo cardiaco che colpisce circa il 10 per cento delle persone con piu’ di 80 anni.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi