Dermatite atopica: nuovo farmaco…

Scienziati hanno testato …

Seno: conferma efficacia radiote…

[caption id="attachment_8…

Retinite pigmentosa: negli USA i…

Roma, 4 gen. - Una terapi…

Il caffè e il buonumore

Il caffè pare abbia l…

Il marcatore RNA HOTAIR, in grad…

[caption id="attachment_7…

Staminali contro Sclerosi multip…

[caption id="attachment_7…

Progetto GENOMEL affronta il mel…

[caption id="attachme…

Tumori: scoperto un gene chiave …

Un gruppo di scienziati a…

DireFareCuore, la settimana di p…

Dal 21 al 26 Febbraio, Na…

Scoprire come miscele di sostanz…

[caption id="attachment_1…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

La collaborazione tra filiera e istituzioni è la migliore garanzia per i cittadini

Roma, 12 settembre – “Ringrazio i vertici dell’Aifa, dei Nas e tutti i colleghi della filiera che nel dialogo hanno reso possibile la firma di questo documento condiviso, frutto del tavolo sull’indisponibilità dei farmaci. Oggi tutti i medicinali impiegati per la terapia di tutte le patologie più diffuse   hanno raggiunto costi bassissimi, tanto che qualcuno quasi si dimentica che sono farmaci che sono il frutto di un mondo industriale all’avanguardia e un sistema di controlli ineguagliabile”. assogenericiCosì Enrique Häusermann, presidente di Assogenerici, commenta la firma, avvenuta lo scorso 8 settembre, del documento frutto della collaborazione tra Ministero della Salute, AIFA, Regione Lazio e Regione Lombardia, per la realizzazione di iniziative condivise per risolvere la problematica delle indisponibilità di medicinali sul territorio nazionale.  Il documento è stato sottoscritto anche dalle altre principali Associazioni di settore.  “Il fatto che il documento sia stato siglato da tutte le componenti del comparto nella sede dell’AIFA rappresenta la migliore garanzia offerta ai cittadini dal SSN: è stato concordato un impegno comune per far sì che l’accesso al farmaco sia e rimanga equo ed uniforme per tutti. Abbiamo di fronte altre sfide che richiederanno di continuare il lavoro di squadra tra filiera e istituzioni applicato in questa occasione, ed è la direttiva anticontraffazione.


Continuiamo con entusiasmo questo modello di dialogo perché i risultati del tavolo sull’indisponibilità da cui è scaturito il documento sono sotto gli occhi di tutti, vista l’evidente riduzione del fenomeno dei farmaci indisponibili testimoniato anche da Federfarma”, conclude Häusermann.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi