Tumori del sangue: arriva in Ita…

La riscoperta di un farma…

La TAC prima dei 15 anni triplic…

Prudenza con gli esami di…

Acque minerali non sempre più si…

L'acqua in bottiglia cost…

Anziani a lezione di farmaci equ…

Al via il progetto di sup…

Sindrome da X fragile: trial di …

Il farmaco è progettato p…

Tumore del colon retto: è diffic…

E' la forma di cancro più…

EFIC-GRÜNENTHAL GRANT 2012 a so…

Aperte le iscrizioni su…

Infarto: individuate altre tredi…

Tredici nuove mutazioni g…

Infarto: ipotermia spesso come s…

Le persone colpite da att…

Sonno: diminuire le ore vuol dir…

Rinunciare anche solo a u…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

La nuova terapia combinata a compressa singola a base di darunavir di Janssen dimostra risultati positivi in pazienti con HIV naïve al trattamento antiretrovirale

La nuova terapia combinata a compressa singola a base di darunavir di Janssen dimostra risultati positivi in pazienti con HIV naïve al trattamento antiretrovirale   

Il regime terapeutico completo in comoda compressa singola a somministrazione unica giornaliera è altamente efficace nella soppressione virale, fornisce un’elevata barriera genetica allo sviluppo di resistenza e ha un profilo di sicurezza favorevole

Milano, Italia, 8 novembre 2017   La nuova terapia combinata a compressa singola (STR) a somministrazione unica giornaliera di Janssen (darunavir/cobicistat/ emtricitabina/tenofovir alafenamide fumarato [D/C/F/TAF]) ha dimostrato di essere altamente efficace e ben tollerata in pazienti con infezione da HIV di tipo 1 naïve in trattamento  antiretrovirale (ART) a 48 settimane nello studio  di Fase 3 AMBER,1 i cui risultati sono stati presentati il 27 ottobre al Congresso Europeo sull’AIDS (EACS) a Milano.

I risultati dello studio dimostrano che la terapia della combinazione D/C/F/TAF a compressa singola ha fornito una soppressione virale efficace e duratura, cioè viremia a livello non rilevabile nella maggior parte dei pazienti, e un’elevata barriera genetica nei confronti dello sviluppo di resistenza grazie a darunavir, in pazienti con HIV-1 naïve a terapia antiretrovirale (ART).1

“I risultati dello studio AMBER dimostrano che il regime terapeutico in associazione a compressa singola a base di darunavir boosterato e che comprende anche emtricitabina /tenofovir alafenamide fumarato (F/TAF) è stato altamente efficace e con profilo favorevole in termini di funzionalità renale e ossea rispetto a emtricitabina/tenofovir disoproxil fumarato (F/TDF). È stato molto ben tollerato ed è un regime a compressa singola a somministrazione unica giornaliera” ha dichiarato Chloe Orkin, Presidente dell’Associazione Britannica sull’HIV (BHIVA) e Medico Specialista presso il Royal London Hospital.

 

AMBER è uno studio internazionale di non-inferiorità, randomizzato, in doppio cieco, di Fase 3, disegnato per valutare l’efficacia e la sicurezza a 48 settimane di D/C/F/TAF rispetto al gruppo di controllo, in pazienti adulti positivi per HIV-1 e naïve al trattamento. Il controllo era costituito da due compresse separate: una di darunavir/cobicistat (D/C) più una di emtricitabina/tenofovir disoproxil fumarato (F/TDF). L’endpoint primario era la non-inferiorità del regime a compressa singola rispetto al controllo, sulla percentuale di pazienti con carica virale inferiore a 50 copie per ml a 48 settimane (analisi FDA snapshot).1 Ridurre la carica virale a livello non rilevabile è un obiettivo terapeutico primario per i pazienti con HIV, che consente il rafforzamento del loro sistema immunitario e ne migliora la qualità di vita.2

 

La terapia D/C/F/TAF a compressa singola ha dimostrato non-inferiorità rispetto al controllo a 48 settimane (HIV RNA <50 copie/ml nel 91,4% dei soggetti rispetto a 88,4%; differenza 2,7%; IC al 95%: tra -1,6% e + 1) con basse percentuali di fallimento virologico (Viremia≥50 c/ml; FDA Snapshot: 4,4% (16/362) rispetto a 3,3% (12/363)).1 I risultati di elevata efficacia sono stati omogenei nei vari sottogruppi di pazienti. Non sono state osservate mutazioni emergenti con il trattamento associate a darunavir, mutazioni primarie agli inibitori di proteasi o a tenofovir (TFV). Il trattamento antiretrovirale a compressa singola ha mostrato miglioramenti nei parametri della funzionalità renale e ossea rilevati dagli  esami di laboratorio, oltre ad un profilo di sicurezza simile al controllo durante le 48 settimane, in termini di interruzioni dovute ad eventi avversi (1,9% rispetto a  4,4%), eventi avversi di Grado 3-4 (5,2% rispetto a 6,1%) ed eventi avversi seri (4,7% rispetto a 5,8%).1 D/C/F/TAF ha altresì mostrato un rapporto colesterolo totale/colesterolo HDL simile al controllo, con limitate differenze del profilo lipidico.1

L’efficacia e la sicurezza della compressa singola D/C/F/TAF sono state dimostrate anche nello studio di fase 3 in aperto a 48 settimane “EMERALD”, in pazienti pretrattati con ART in soppressione virologica.3

“La missione di Janssen rispetto all’HIV è offrire innovazioni che rispondano ai diversi bisogni di chi è affetto da HIV, soluzioni semplici ma efficaci che alleggeriscano il peso della patologia. La recente approvazione europea della compressa singola che associa D/C/F/TAF e i risultati di AMBER significano che possiamo offrire una nuova opzione terapeutica altamente efficace nel realizzare soppressione virale ai pazienti con HIV-1 che stanno per cominciare la loro prima terapia antiretrovirale ha dichiarato Brian Woodfall, MD, Responsabile Mondiale delle Fasi Finali di Sviluppo, Infettivologia e Vaccini di Janssen.

D/C/F/TAF è la prima terapia combinata a compressa singola a somministrazione unica giornaliera a base di darunavir, approvata dalla Commissione Europea lo scorso 21 settembre 2017.4 La domanda di Registrazione per la commercializzazione negli Stati Uniti è stata inoltrata all’FDA lo scorso 22 settembre ed è attualmente in fase d’esame in attesa di approvazione.5

La terapia a compressa singola che associa D/C/F/TAF è stata sviluppata da Janssen per offrire ai pazienti con HIV una terapia altamente efficace nell’ottenere soppressione virale attraverso l’azione combinata di darunavir, cobicistat, emtricitabina e tenofovir alafenamide fumarato e la comodità di assunzione in unica compressa da somministrazione una volta al giorno. Questa nuova terapia combinata a compressa singola offre altresì il vantaggio dell’elevata barriera genetica allo sviluppo di resistenza offerto da darunavir e quello di un favorevole profilo di sicurezza renale e ossea offerto da tenofovir alafenamide fumarato.3

###

 

Note per i giornalisti  

Il 23 dicembre 2014, Janssen e Gilead Sciences International Ltd hanno modificato i loro precedenti accordi per sviluppare e commercializzare un regime terapeutico d’associazione a compressa singola (STR), a somministrazione unica giornaliera, a base di darunavir di Janssen in associazione a emtricitabina, cobicistat e tenofovir alafenamide fumarato (TAF) di Gilead.  Gli accordi così modificati prevedono che Janssen e le sue affiliate siano responsabili della produzione, della registrazione, della distribuzione e della commercializzazione del regime STR a livello mondiale.

 

 

 

D/C/F/TAF a compressa singola (STR) a base di darunavir  

Nell’Unione Europea darunavir/cobicistat/emtricitabina/tenofovir alafenamide fumarato [D/C/F/TAF] è indicato per il trattamento dell’infezione da virus dell’immunodeficienza umana di tipo 1 (HIV-1) in pazienti adulti e adolescenti di almeno 12 anni d’età e peso di almeno 40 kg. Il suo impiego deve essere guidato dai risultati dei test genotipici sul virus.6

È la terapia che in un’unica compressa rivestita con film associa quattro principi attivi – darunavir, cobicistat, emtricitabina e tenofovir alafenamide fumarato (800 mg/150 mg/200 mg/10 mg). Darunavir inibisce la proteasi del virus dell’HIV e previene la formazione di particelle virali mature. Emtricitabina e tenofovir alafenamide sono substrati e inibitori competitivi della trascrittasi inversa dell’HIV. A seguito di fosforilazione vengono inglobati nella catena del DNA virale e la interrompono. Cobicistat aumenta l’esposizione sistemica di darunavir e non ha alcun effetto antivirale diretto.6

 

Lo Studio AMBER

AMBER è uno studio di non-inferiorità internazionale multicentrico di Fase 3 randomizzato, in doppio cieco, a gruppi paralleli con controllo attivo. I partecipanti sono stati randomizzati 1:1 nei due bracci di studio (362 a D/C/F/TAF e 363 al gruppo di controllo) e trattati. L’endpoint primario era la non-inferiorità di D/C/F/TAF rispetto al controllo nella percentuale di pazienti con carica virale <50 copie per ml (analisi FDA snapshot) a 48 settimane (margine del 10%).1

 Janssen

Janssen è impegnata nell’affrontare alcune tra le più importanti esigenze mediche insoddisfatte, in diverse aree terapeutiche fra cui l’oncoematologia, l’immunologia, le neuroscienze, le malattie infettive e i vaccini, le malattie cardiovascolari e metaboliche. Mossi dal nostro impegno nei confronti dei pazienti, sviluppiamo prodotti, servizi e soluzioni innovative per la salute delle persone di tutto il mondo.

 

Bibliografia:

  1. Gallant J, Orkin C, Molina JM, et al. Week 48 results of AMBER: A Phase 3, randomised, double-blind trial in antiretroviral treatment (ART)-naïve HIV-1-infected adults to evaluate the efficacy and safety of the once-daily, single-tablet regimen (STR) of darunavir/ cobicistat/ emtricitabine/ tenofovir alafenamide (D/C/F/TAF) versus darunavir/cobicistat (DRV/c) plus emtricitabine/ tenofovir disoproxil fumarate (FTC/TDF). Abstract PS8/2 che verrà presentato alla 16esima Conferenza Europea sull’AIDS a Milano (Italia) dal 25 al 27 ottobre 2017.
  2. NHS Choices. HIV and AIDS. Disponibile su http://www.nhs.uk/conditions/hiv/Pages/Introduction.aspx Ultimo accesso: ottobre 2017
  3. Orkin C, Molina JM, Negredo E, et al. Efficacy and safety of switching from boosted protease inhibitors plus emtricitabine and tenofovir disoproxil fumarate regimens to single-tablet darunavir, cobicistat, emtricitabine, and tenofovir alafenamide at 48 weeks in adults with virologically suppressed HIV-1 (EMERALD): a phase 3, randomised, non-inferiority trial. Lancet HIV. 2017 Oct 5 [pubblicazione online prima della stampa].
  4. Agenzia Europea del Farmaco. Symtuza® informazioni sul prodotto. Disponibile su http://www.ema.europa.eu/ema/index.jsp?curl=pages/medicines/human/medicines/004391/human_med_002165.jsp&mid=WC0b01ac058001d124 Ultimo accesso: ottobre 2017.
  5. Johnson & Johnson. Janssen announces pivotal phase 3 study results for investigational darunavir-based single-tablet regimen for the treatment of HIV-1 infection in adults switching from boosted protease inhibitors plus emtricitabine and tenofovir disoproxil fumarate regimens. Comunicato Stampa del 6 ottobre, 2017. Disponibile su https://www.jnj.com/media-center/press-releases/janssen-announces-pivotal-phase-3-study-results-for-investigational-darunavir-based-single-tablet-regimen-for-the-treatment-of-hiv-1-infection-in-adults-switching-from-boosted-protease-inhibitors-plus-emtricitabine-and-tenofovir-disoproxil-fumarate-regimens Ultimo accesso: ottobre 2017.
  6. Symtuza® Riassunto delle Caratteristiche di Prodotto, ottobre 2017. Disponibile su http://www.ema.europa.eu/docs/en_GB/document_library/EPAR_-_Product_Information/human/004391/WC500235524.pdf Ultimo accesso: ottobre 2017.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi