25.4 C
Roma
domenica, Maggio 22, 2022

Dalla NASA, un naso che individua chimicamente la differenza tra cellule cerebrali normali e tumorali

Da leggere

L'ENose al completo
L'ENose al completo

Roma, 30 apr. (Adnkronos Salute) – Da un’insolita collaborazione scientifica arriva una nuova arma contro il cancro al cervello.

Neurochirurghi americani del City of Hope Cancer Center (Los Angeles), insieme a scienziati della Brain Mapping Foundation di West Hollywood e del Jet Propulsion Laboratory di Pasadena, hanno scoperto che un naso elettronico sviluppato dalla Nasa – per monitorare costantemente la qualità dell’aria sullo Space Shuttle Endeavour – può essere usato per rilevare differenze di odore tra cellule cerebrali normali e tumorali. I risultati di questo studio pilota apre a nuove possibilità per la chirurgia di questo tipo di tumori. Scienziati e medici hanno usato il naso elettronico della Nasa in una serie di esperimenti, per ‘annusare’ le cellule malate nel cervello e altri organi. I dati dimostrano che questo strumento ‘spaziale’ può percepire differenze sottili nell’odore delle cellule normali e di quelle tumorali, aprendo la strada a nuovi metodi di analisi biochimiche. “Lo studio pilota – spiega Babak Kateb, primo autore della ricerca e direttore scientifico della Brain Mapping Foundation – ci fornisce le basi per future ricerche che ci aiuteranno a comprendere meglio i meccanismi cellulare, e a disegnare approcci migliori per la rilevazione del tumore cerebrale”. I risultati dello studio pilota saranno pubblicati su un numero speciale di ‘IBMISPS-Neuroimage’ a luglio, e saranno presentati al 6th Annual World Congress for Brain Mapping Image Guided Therapy, all’Harvard Medical School (Usa) in agosto.

Cablatura dell'ENose
Cablatura dell'ENose


0 0 votes
Article Rating
- Advertisement -

Più articoli

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
- Advertisement -

Ultimi inserimenti

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: