4 milioni di Euro: questo l'impe…

Si è svolta ieri nel cors…

Sclerosi Multipla: scoperte nuov…

Uno studio internazionale…

Dentista express: low cost, low …

Il 21% degli italiani ha …

Creata sostanza contro la perdit…

Gli scienziati della Yal…

Retina sana: l'esercizio fisico …

L'esercizio fisico potreb…

Tumore della prostata: il sulfor…

Una molecola contenuta ne…

Cosmetici e simili, i biologi ra…

I cosmetici, dagli shampo…

HPV: vaccinarsi per ridurre le l…

In Italia si e' raggiunta…

Alzheimer: diagnosi precoce graz…

I primi sintomi dell'Alz…

Cellule staminali: scoperta una …

Le cellule staminali potr…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

L’Alzheimer si propaga a livello cellulare come malattia infettiva

malattie neurodegenerative comuni

malattie neurodegenerative comuni

(ANSA) – ROMA, 6 GIU – La piu’ comune forma di demenza senile, l’Alzheimer, si comporta, a livello cellulare, come una malattia infettiva. Lo dimostra una ricerca condotta su topi. Nello studio, coordinato dall’universita’ svizzera di Basilea,aggregati di proteine,generati da alcune malattie neurodegenerative, sono stati iniettati nel cervello di un topo e si e’ scoperto che si comportano come agenti infettivi: si sono diffusi in esso completamente, compromettendo molte funzioni cerebrali.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi