Poliomelite: la SIPPS invita a n…

Per la Società Italiana d…

Interpretare e guarire il dolore…

Cursi, Responsabile scien…

Perdere peso con dieta ricca di …

[caption id="attachment_1…

Aflatossine: scoperta proteina c…

[caption id="attachme…

Dispositivo di dimensioni nanosc…

Costruito con materiali g…

Fecondazione assistita: nuova te…

[caption id="attachment_9…

Trapianti dal 2013 grazie ad ani…

Un trial clinico di trapi…

Alzheimer: sperimentazione nuova…

Il morbo di Alzheimer e' …

Peso corporeo: scoperta proteina…

Permetterà in futuro di c…

Fumo: nelle donne in sovrappeso …

Il fumo potrebbe interfe…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

L’Alzheimer si propaga a livello cellulare come malattia infettiva

malattie neurodegenerative comuni

malattie neurodegenerative comuni

(ANSA) – ROMA, 6 GIU – La piu’ comune forma di demenza senile, l’Alzheimer, si comporta, a livello cellulare, come una malattia infettiva. Lo dimostra una ricerca condotta su topi. Nello studio, coordinato dall’universita’ svizzera di Basilea,aggregati di proteine,generati da alcune malattie neurodegenerative, sono stati iniettati nel cervello di un topo e si e’ scoperto che si comportano come agenti infettivi: si sono diffusi in esso completamente, compromettendo molte funzioni cerebrali.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi