Ricerca approfondisce l'argoment…

[caption id="attachment_5…

Equivalenti: l’Italia deve entra…

La Corte di Giustizia d…

Sindrome delle apnee notturne, e…

La Sindrome delle apnee o…

Un video ad alta velocità rivela…

[caption id="attachment_2…

Fumo, una molecola che spegne il…

Smettere di fumare? Diffi…

Il legame tra il DNA 'spazzatura…

[caption id="attachment_7…

Fegato, una nuova cura contro le…

Uno studio clinico intern…

La SIPPS lancia l’allarme: con i…

La Società Italiana di Pe…

Tumori: Trastuzumab conferma eff…

In 2000 donne lombar…

Diabete: nuovo device portatile …

Un dispositivo portat…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Speranze dalla terapia genica anti-cancro

Vettore lentivirale veicolato con aerosol - terapia genica anti-cancro.

Vettore lentivirale veicolato con aerosol - terapia genica anti-cancro.

Alcuni ricercatori della Corea del Sud hanno messo a punto una nuova terapia biotecnologica per il trattamento del tumore al polmone, basata sull’impiego di un vettore virale vaporizzabile in grado di rilasciare materiale genetico.
Le recenti scoperte nel campo del gene-delivery mediante aerosol hanno permesso di sviluppare una possibile alternativa efficace e sicura nel trattamento del tumore al polmone. In particolare, è stato studiato l’effetto di un aerosol di lentivirus ingegnerizzati con CTMP (proteina modulatrice carbossi-terminale), che è stata testata su modelli murini che sviluppano tumore al polmone (K-rasLA1), mediante inalazione nasale due volte a settimana per quattro settimane.


“La veicolazione tramite aerosol colpisce specificamente i polmoni, oltre a rappresentare una alternativa non invasiva per veicolare i geni in tali organi. Il trattamento, ripetuto a lungo termine, ha effettivamente ridotto la progressione tumorale nei polmoni, anche in differenti stadi di sviluppo.

Inoltre la terapia ha aumentato l’apoptosi: la tecnica racchiude quindi numerose promesse per quanto riguarda il trattamento di un ampio spettro di malattie polmonari” ha spiegato Myung-Haing Cho, che ha guidato il gruppo la cui ricerca sarà pubblicata il 15 giugno sulla rivista American Journal of Respiratory and Critical Care Medicine.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi