"Nuovi anticoagulanti orali: in…

Sintesi interventi relato…

Dolore cronico nei pazienti anzi…

Tecniche di comunicazione…

Molte amicizie (vere) su Faceboo…

Buone notizie per gli ama…

Scoperta una proteina che rallen…

Bloccando una proteina c…

Dolore Cronico per oltre 745.000…

Il 15 ottobre, arriva in …

Sclerosi multipla: differenze ce…

La differenza che c'e' tr…

Marijuana e salute: una relazion…

L’uso abituale di marijua…

Broccoli anti-cancro, ma collabo…

[caption id="attachment_…

Staminali per la rigenerazione d…

[caption id="attachment_8…

Bambini all'aria aperta anche d'…

Le precauzioni per evitar…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cancro al seno: decodificati i geni promotori

Una scoperta che potrebbe segnare una svolta nel trattamento del cancro al seno. Alcuni ricercatori canadesi sono riusciti a decodificare il gene di quel tumore -un passo importante per elaborare numerose cure mediche mirate, come sottolinea il Centro di ricerca sul cancro al seno della provincia British-Columbia. 

La scoperta è paragonabile al ritrovamento di “un libro segreto sul cancro al seno” (la forma tumorale più frequente nelle donne), dicono gli studiosi diretti da Samuel Aparicio, e si è meritata il titolo di copertina di Nature. Per conseguire il risultato, i ricercatori hanno osservato per nove anni il carcinoma al seno di una donna e hanno decifrato, in tre differenti fasi di sviluppo della malattia, miliardi di possibili combinazioni di Dna nel genoma, trovando, alla fine, 32 mutazioni nelle metastasi. Di queste, solo cinque erano presenti nel tumore iniziale, definite dagli studiosi “i promotori della malattia”. Il risultato è sorprendente poiché finora nulla aveva mai indicato che le cinque mutazioni avessero un ruolo nel cancro. Ora la scienza dispone di “inedite informazioni su come si sviluppa il cancro al seno”. Le mutazioni mostrano anche che le cellule di un tumore non sono tutte uguali e che ogni tipo di cellula reagisce a un trattamento diverso.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!