Ricetta elettronica: solo cinque…

Solo Sicilia, Valle d'Aos…

Aiuti "di ferro" riducono l'affa…

I supplementi al ferro s…

Retina artificiale: la prima bio…

Entro cinque anni chi s…

Nasce “Regaliamo Futuro”

I pediatri italiani di SI…

Quasi 1.000 morti in meno all’an…

Secondo una recente anal…

Colesterolo: sono almeno 20 i ge…

[caption id="attachment_1…

Cannabis Terapeutica: efficace n…

La comunita' scientifica …

Al via il Tavolo Università-Prof…

Numero chiuso a Farmacia,…

Feto calcificato per 36 anni nel…

Un feto rimasto per 36 an…

L'adattamento alle circostanze a…

Colture di specie batteri…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Un test del DNA predice la possibilità di sviluppare la scoliosi severa nei soggetti a rischio

Si chiama ScoliScore il nuovo test molecolare basato sull’analisi del DNA che permette di predire, nei soggetti scoliotici, il rischio di sviluppare un severo peggioramento della patologia, eventualità che riguarda circa il 10% dei soggetti affetti. Il test, attualmente disponibile presso il NewYork-Presbyterian Morgan Stanley Children’s Hospital, è stato sviluppato dall’azienda Axial Biotech di Salt Lake City.
Per effettuare l’analisi è sufficiente un semplice prelievo di saliva del paziente: dopo due settimane l’azienda rende disponibile al medico curante un report con un punteggio indicante la probabilità del paziente di andare incontro ad un peggioramento della scoliosi. Per esempio, nel caso risulti il rischio di sviluppare una curvatura della spina dorsale di 50 gradi o più, può essere da subito prescritto un corsetto ortopedico, o addirittura un gesso. ScoliScore è attualmente indicato per adolescenti con scoliosi idiopatica, ovvero a eziologia ignota.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi