Ora la Farmacia dei servizi è pi…

Le linee di intervento us…

Sclerosi Laterale Amiotrofica: p…

[caption id="attachment_9…

iHealth Align: il glucometro con…

iHealth Align ha vinto il…

Una mutazione di un gene raddopp…

[caption id="attachment_7…

Sars: nuovo virus, con caratteri…

LONDRA (Reuters) - Un uom…

I flavonoidi sono alleati del cu…

La ricerca scientifica su…

Uno studio rivela che l'aria è p…

[caption id="attachment_1…

Il gesso del futuro, per le frat…

Non solo è più leggero de…

Epatite C: ci sono le cure, ma h…

La Francia guida il front…

Cancro e recidive: attività fisi…

Al pari di un farmaco, l’…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Urologi in allarme per l’uso della pasticca blu tra i giovani: spiegano il perché


citrato di sildenafil, o viagra

citrato di sildenafil, o viagra

Nonostante abbiano meno di 50 anni e siano in buona salute, sono sempre di piu’ i giovani che assumono le cosiddette pillole dell’amore, come viagra e cialis, per scacciare la timidezza. Un fenomeno in larga diffusione e pericoloso perche’ questi farmaci, nati per i disturbi erettili, vengono assunti con alcol e droghe. A parlare di questo problema sono gli urologi della Societa’ italiana di urologia (Siu), che da domani al 7 ottobre saranno riuniti a Rimini per il loro 82/o congresso nazionale.
‘Viagra, Cialis e Levitra agiscono sulla vasodilatazione – spiega Vincenzo Mirone, presidente della Siu – e possono avere pesanti effetti collaterali, portando in alcuni casi a gravi ipotensioni, fino allo shock.



E’ essenziale che tali farmaci vengano assunti esclusivamente dietro prescrizione medica’. Ma perche’ un ragazzo di 18 anni decide di ricorrere a questi farmaci? ‘I ragazzi vivono oggi il sesso – precisa – con ansia, hanno spesso paura del confronto. Pensano che una pillola ‘magica’ togliera’ ogni imbarazzo nell’approccio con la partner, mettendoli al sicuro da brutte figure. Purtroppo avere questi farmaci e’ sempre piu’ facile, grazie anche al dilagante fenomeno della contraffazione e delle vendite online’. Secondo alcuni dati, il 10% dello spam mondiale riguarda la pubblicita’ di aiuti farmacologici per la sfera sessuale.
‘Pillole vendute come cioccolatini – aggiunge Mirone – salvo poi scoprire che il costo di 2 dollari, o anche di 1,50, si riferisce alla singola pillola. Questo spiega come le confezioni maxi possono arrivare a costare 720 dollari per 360 compresse, che poi l’acquirente, da vero e proprio pusher, rivende in singole dosi nei locali frequentati da giovani e giovanissimi’.
La piaga del mercato dei farmaci contraffatti e’ in costante espansione, e coinvolge anche gli adulti, visto che ‘oltre 400mila italiani hanno acquistato almeno una volta farmaci online – conclude Mirone – I rischi per chi prende farmaci contraffatti vanno da problemi di pressione e tossicita’ al non avvertire alcun effetto, trattandosi di pillole prive di qualsiasi efficacia. In questo caso a soffrire sara’ l’autostima del paziente, che neanche con l’aiuto della pillola riuscira’ a fare bella figura sotto le lenzuola’.


ADUC Salute

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi