Policlinico di Abano Terme sempr…

Una ginecologia d’eccelle…

Carcinoma epatocellulare: movime…

L'esercizio fisico p…

Nessun senso aspettare troppo do…

[caption id="attachment_8…

Colesterolo: linee guida sul tra…

La Mayo Clinic contesta l…

GLI ESPERTI DELLA PELLE TORNANO …

Roma, 30 settembre 2014 –…

Infiammazioni intestinali: prote…

La malattia infiammatoria…

Diabete: ripercussioni sullo sta…

L'eta' in cui si svilupp…

Il gene che fa 'battere il cuore…

La ricerca apre nuove pro…

Basse dosi di aspirina potrebber…

L'uso regolare di un…

L'FDA riconosce a XEN402 lo stat…

Gerusalemme, Israele&…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cerotto intelligente per monitorare parametri cardiaci

Un cerotto intelligente applicato sul torace che e’ in grado di monitorare il battito cardiaco, la pressione e altri parametri vitali. E’ stato messo a punto da una equipe inglese e consiste in un adesivo “smart” coperto da sensori che controllano lo stato di salute in modalita’ wireless. Proprio qui e’ il grande vantaggio del cerotto: oggi i pazienti che necessitano di monitoraggio costante sono attaccati a apparecchi wired che ne limitano i movimenti.

L’adesivo intelligente, invece, e’ completamente senza fili. Inoltre, il cerotto non si limita a controllare i segnali vitali ma puo’ essere programmato per identificare altri importanti indicatori della salute del paziente. Adesso i ricercatori cercheranno di capire come questo apparecchio usa e getta si comporta in diversi scenari, spiega il dottor Nick Oliver, clinical research fellow dell’Institute of Biomedical Engineering dell’Imperial College London, che supervisionera’ i trial.



I primi test dovranno provare l’accuratezza dei dati che vengono raccolti e trasmessi dal cerotto per assicurarsi che diano informazioni corrette sulle condizioni del paziente. L’apparecchio base monitora: temperatura, battito cardiaco e respirazione. In una seconda serie di trial, i cerotti verranno applicati su pazienti in convalescenza da malattie minori per vedere che cosa succede all’adesivo durante una doccia o una radiografia. Altri test invece useranno il cerotto per il monitoraggio della salute di persone in convalescenza dopo malattie respiratorie gravi. “Analizzeremo i dati raccolti in situazioni piu’ complesse”, spiega il dottor Oliver. “Vogliamo essere sicuri che il cerotto sia affidabile”. L’adesivo intelligente e’ stato sviluppato all’Imperial College dal Professor Chris Toumazou; per ora verra’ usato negli ospedali ma potrebbe anche servire per il monitoraggio a distanza, perche’ i dati possono viaggiare in Rete verso una sede centrale dove vengono immediatamente letti e analizzati. Keith Errey, co-fondatore della Toumaz Technology, l’azienda che sta sviluppando l’idea del professor Toumazou, fa notare che il cerotto intelligente puo’ controllare molto piu’ che i parametri vitali di base. Errey descrive l’adesivo hi tech come una “piattaforma” che puo’ essere dotata di ogni genere di sensori capaci di controllare tutti gli indicatori della salute, come i livelli di glucosio o la pressione del sangue in diverse parti del corpo. Inoltre il cerotto puo’ essere usato come localizzatore per permettere a medici e infermieri di sapere sempre dove sono i loro pazienti, specialmente quelli a rischio cadute.


0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x