Cellule staminali del midollo os…

Un gruppo di scienziati d…

Olfatto in laboratorio, o naso a…

[caption id="attachment_7…

Tumore al seno: conoscere ll DNA…

Anche il tumore del seno …

Il medico e il paziente: quando …

Presentato lo studio coor…

Lifting senza cicatrici: stamina…

[caption id="attachme…

Settimana europea della vaccinaz…

In Italia la copertu…

Il Gruppo Chiesi Farmaceutici S.…

Chiesi Farmaceutici,…

Anemia di Fanconi: passi signifi…

[caption id="attachment_9…

Demenza: la teoria dei Prioni al…

Stanley Prusiner, che nel…

Ospedali pain free per grandi e …

Ben 2 bambini su 5 e 1 ad…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Identificato un metodo per generare cellule endoteliali da cellule staminali

Un gruppo di ricercatori del Weill Cornell Medical College ha sviluppato un metodo per trasformare cellule staminali embrionali e cellule pluripotenti in cellule endoteliali, essenziali per la formazione dei vasi sanguigni.
Il metodo descritto sull’edizione online di Nature Biotechnology, permette di generare quantità illimitate di cellule endoteliali che formano il rivestimento interno dei vasi sanguigni. Nel prossimo futuro, secondo i ricercatori, sarà possibile inoculare queste cellule nell’uomo, per risanare organi e tessuti danneggiati.

I ricercatori hanno prima operato una analisi dei fattori molecolari che entrano in gioco quando le cellule staminali si trasformano in endoteliali. Hanno così compreso che, esponendo le cellule staminali ad un composto che blocca il fattore di crescita TGF-beta in un determinato momento della coltura cellulare, la propagazione delle cellule endoteliali aumenta significativamente. Inoltre le cellule ottenute sono risultate perfettamente “funzionanti” una volta inoculate nei topi.
Seppure esiste il rischio che le cellule endoteliali di questo tipo possano determinare una reazione immunitaria nell’uomo, i ricercatori immaginano in futuro di creare una banca di cellule staminali embrionali umane, che, su richiesta, possano essere convertite in endoteliali che siano compatibili con il soggetto ricevente.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x