Dalla propoli, nuova arma contro…

Dalla propoli, un princip…

Semplificata la produzione dei c…

[caption id="attachment_1…

Ossa e cartilagine rigenerate gr…

In futuro le fratture oss…

Vaccino HPV: secondo l'esperto v…

E' il solo tumore che sap…

Cartilagine creata in laboratori…

I ricercatori guardano al…

Diabete e l'esercizio fisico che…

A Chicago il 73° cong…

Il filo che lega carenza di insu…

[caption id="attachment_7…

Tumore al seno: un gene alla bas…

[caption id="attachment_6…

Valutare il potenziale mondiale …

Il settore della ricerca …

Tubercolosi: vaccino funziona su…

Un nuovo vaccino che comb…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Scoperta la proteina che oppone resistenza alla chemioterapia

Londra, 15 feb. – Scoperto come alcuni tumori sono capaci di sopravvivere e resistere alla chemioterapia. Lo ha dichiarato un gruppo di ricercatori del Cancer Research del Regno Unito in uno studio pubblicato sulla rivista Nature Structural and Molecular Biology. I ricercatori hanno individuato la struttura di una proteina che si trova al centro del sistema di difesa del tumore.


Conosciuta come ‘FANCL’, questa proteina aiuterebbe le cellule tumorali a riparare i danni che molti farmaci chemioterapici infliggono al Dna. Questa scoperta potrebbe contribuire a rendere i trattamenti contro cancro molto piu’ efficaci. “Il nostro team – ha spiegato Helen Walden, che ha coordinato lo studio – ha determinato la struttura del motore di ‘manutenzione’ presente nella cellula che, se spento renderebbe le cellule molto piu’ sensibili alla chemioterapia”. In pratica, i ricercatori hanno scoperto il bersaglio giusto che aiuterebbe i tumori a resistere alle terapie. Spegnendo infatti quell’interruttore, i tumori rimarrebbero senza difese e i trattamenti sarebbero in grado di sconfiggerlo piu’ efficacemente.
AGI

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi