AIDS: crescono di un terzo i cas…

Negli ultimi dieci anni e…

L'importanza del sonno sulla mem…

Il sonno rafforza la memo…

Il bambino capriccioso...e se fo…

Caserta, 13 settembre 201…

Melanomi: il 'sildenafil' (viagr…

Il Viagra, la pillola blu…

Epatite C: tracce di RNA virale …

Il virus dell'epatite C …

Malattie cardiovascolari: scoper…

Un gruppo di ricercatori …

Incontinenza e Spending Review: …

L’appello di Fondazione i…

Le immagini delle cellule del mu…

[caption id="attachment_6…

Mieloma: nuovo scanner migliora …

Un nuovo tipo di scanner …

Cuore più esposto ad eventi card…

Sarebbe tutta colpa dei p…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Scoperta la proteina che oppone resistenza alla chemioterapia

Londra, 15 feb. – Scoperto come alcuni tumori sono capaci di sopravvivere e resistere alla chemioterapia. Lo ha dichiarato un gruppo di ricercatori del Cancer Research del Regno Unito in uno studio pubblicato sulla rivista Nature Structural and Molecular Biology. I ricercatori hanno individuato la struttura di una proteina che si trova al centro del sistema di difesa del tumore.


Conosciuta come ‘FANCL’, questa proteina aiuterebbe le cellule tumorali a riparare i danni che molti farmaci chemioterapici infliggono al Dna. Questa scoperta potrebbe contribuire a rendere i trattamenti contro cancro molto piu’ efficaci. “Il nostro team – ha spiegato Helen Walden, che ha coordinato lo studio – ha determinato la struttura del motore di ‘manutenzione’ presente nella cellula che, se spento renderebbe le cellule molto piu’ sensibili alla chemioterapia”. In pratica, i ricercatori hanno scoperto il bersaglio giusto che aiuterebbe i tumori a resistere alle terapie. Spegnendo infatti quell’interruttore, i tumori rimarrebbero senza difese e i trattamenti sarebbero in grado di sconfiggerlo piu’ efficacemente.
AGI

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x