Al via la campagna educazionale …

Eventi itineranti nelle p…

Gastroenterite: In Italia Colpit…

Il Rotavirus è la prima c…

Presso il Policlinico Ponte San …

Trattamento “high tech” p…

Dalle onde cerebrali si leggono …

[caption id="attachment_9…

Fibrosi cistica: nuova strategia…

Una recente ricerca pubbl…

I segreti della memoria "spazial…

Due nuove ricerche sui ra…

AIDS: trant'anni di lotta, ma c'…

Sono passati ormai quattr…

Pesce e overdose di mercurio

I ricercatori scoprono ch…

Medicina della riproduzione: stu…

Stress Ossidativo e Radic…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tumore ovarico: nuovo trattamento mediante l’eliminazione delle cellule staminali tumorali

Le proteine LIN28 e OCT4

Eliminare le cellule staminali tumorali presenti all’interno del tumore potrebbe rappresentare la strategia vincente per trattare con successo il tumore ovarico, secondo la ricerca pubblicata recentemente su Oncogene da alcuni scienziati della Yale School of Medicine. “Abbiamo dimostrato che, fermando l’espressione di due geni, Lin28 e Oct4, si reduce la crescita delle cellule tumorali ovariche” spiega Yingqun Huang del Department of Obstetrics, Gynecology & Reproductive Sciences.

Il tumore ovarico risulta spesso resistente ai trattamenti farmacologici, ed è soggetto frequentemente a recidiva: secondo i ricercatori, ciò potrebbe essere dovuto alla presenza di cellule staminali tumorali che hanno la capacità di riprodursi e differenziarsi in cellule tumorali non staminali in grado di ripopolare la massa tumorale. Di qui la strategia di eliminare tali cellule, per prevenire la ricomparsa della malattia. Durante la ricerca, il team ha inoltre rilevato che le cellule staminali di una sotto-popolazione di tumori ovarici esprimono due proteine, Lin28 e Oct4, che sembrano cooperare per generare tumori più avanzati all’interno dei tessuti malati. “Il nostro prossimo obiettivo è di mettere a frutto le nostre scoperte, magari sviluppando markers diagnostici utili a personalizzare il trattamento delle donne colpite da questo tipo di tumore” chiarisce Huang.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!