Parkinson: infiammazione di una …

Un’infiammazione che …

Molecole terapeutiche ottenute d…

Può un analgesico essere …

Nasce "Punti di Vita" il primo b…

Presentato all’Ospedale…

Autismo: le doti particolari del…

Il cervello delle persone…

Acidi grassi prevengono eventi g…

Gli acidi grassi essenzia…

I neuroni deputati all'apprendim…

Una popolazione di neuron…

Atassia di Friedreich: sembra ef…

Un gruppo di scienziati d…

Benefici dell'allattamento: trop…

L'allattamento al seno e'…

Una nuova regione, bersaglio con…

La paura e l’ansia, lo sa…

La leptina a capo di meccanismi …

[caption id="attachment_8…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Una proteina chiave nello sviluppo del glioblastoma potrebbe essere nuovo bersaglio terapeutico

Una proteina legata al glioblastoma, una forma di tumore al cervello, potrebbe essere la chiave per una terapia contro questa patologia. Secondo uno studio dell’universita’ di Cleveland pubblicato da ‘Plos Biology’, ‘spegnendo’ questa proteina aumenta notevolmente la sopravvivenza delle cavie. I ricercatori hanno esaminato un sottogruppo di cellule del tumore, le cosiddette ‘staminali’ che sono ritenute responsabili della formazione delle metastasi e delle recidive, mostrando che nell’uomo una proteina chiamata A20 e’ espressa in quantita’ anormale.

Da studi sia su colture cellulari sia su modelli animali e’ emerso che diminuendo la quantita’ di questa proteina la cellula tumorale muore, permettendo una maggiore sopravvivenza. “Abbiamo sicuramente individuato un target importante per una eventuale terapia”, ha spiegato John Hjelmeland, autore della ricerca, “ora pero’ ci vorra’ ancora qualche anno prima di portarla in corsia”.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!