Stress ossidativo tra le cause d…

[caption id="attachme…

Collegamento tra metastasi tumor…

Un team di ricerca compos…

Allo studio il colesterolo ultra…

Anziani e diabetici fate …

Prende il via il progetto di ric…

Prende il via il Progetto…

I dati AIFA sulla spesa conferma…

Roma, 14 luglio 2014 - “L…

Parkinson: scoperta nuova mutazi…

Un passo in avanti verso …

Eccessiva cottura della carne: s…

La carne grigliata o frit…

Ossido nitrico: non è solo l'age…

Svelata completamente la …

Dopamina: neurotrasmettitore tra…

Pigri e svogliati o lavor…

Dal rene portatile a staminali s…

[caption id="attachment_1…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Emicrania: scatoletta a impulsi magnetici sortisce ottimi risultati

Un apparecchio che emana un impulso magnetico sul retro della testa potrebbe essere una valida alternativa ai farmaci in caso di emicrania. Lo affermano i risultati di un trial dell’Albert Einstein College of Medicine di New York, secondo cui un dispositivo portatile e utilizzabile a casa ha fatto cessare il dolore nel 40 per cento dei pazienti.

Il dispositivo emette una stimolazione transcranica magnetica di un singolo impulso, che secondo i ricercatori interrompe i fenomeni elettrici che causano i sintomi preliminari dell’emicrania. A duecento pazienti e’ stato chiesto di usare lo strumento per tre mesi, ma a meta’ di questi e’ stato somministrato un trattamento placebo. Il risultato, che sara’ pubblicato su Lancet Neurology, e’ stato che nel 40 per cento dei soggetti l’impulso magnetico era molto piu’ efficace del placebo, eliminando il dolore per due, 24 e 48 ore.
AGI - Salute

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi