Osservata 'in vivo' l'interazion…

[caption id="attachment_6…

Spina bifida: ricercatori italia…

I neochirurghi dell' Isti…

Chirurgia plastica: spiana gli a…

La chirurgia plastica…

Uno spazzolino biotech rileva da…

[caption id="attachment_7…

Un fattore di rigerazione del mu…

[caption id="attachme…

Cellule staminali: spunta un nas…

E' spuntato un pezzetto d…

AIRC, Università di Pavia: da 'v…

Vecchi antibiotici ritorn…

Da staminali della pelle al sang…

[caption id="attachment_9…

I social network migliorano la s…

Avere interazioni regolar…

Una risata fa buon sangue, ma ma…

Il riso fa buon sangue, m…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Insulina spray: potrebbe essere finito l’incubo delle iniezioni

Una nuova versione dell’insulina che puo’ essere inalata anziche’ iniettata e’ stata presentata al meeting dell’American Chemical Society. Il prodotto e’ ora in attesa di approvazione da parte della Food and Drugs Administration. La tecnologia su cui si basa la nuova forma di insulina si chiama ‘technosphere’, ed e’ stata sviluppata dall’azienda privata Usa MannKind Corporation.

”La tecnologia si basa su particelle che si formano a partire da una piccola molecola – hanno spiegato i ricercatori – il farmaco puo’ essere ‘caricato’ sulle particelle e quando il paziente inala un piccolo quantitativo della polvere, questa si dissolve istantaneamente e viene subito assorbita nel flusso sanguigno. L’assorbimento e’ ultrarapido, e in alcuni casi e’ vantaggioso rispetto all’iniezione”. Il farmaco e’ stato studiato per essere inalato prima dei pasti, per controllare l’aumento rapido del tasso di glucosio nel sangue. Negli altri momenti della giornata rimane ancora consigliata l’iniezione.
AGI - Salute

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!