Morte intrauterina: epidemia o m…

[caption id="attachment_9…

Attività fisica: come influisce …

Due ore e mezza di attivi…

Cellule staminali tumorali: nuov…

[caption id="attachment_8…

HIV: terapia di mantenimento in …

È in evoluzione la terapi…

Parere positivo per l’approvazio…

L’inibitore di DPP4 di Bo…

Come i batteri resistenti agli a…

Invece che combattere 'di…

Botox, spesso motivo di depressi…

Lo studio dell'Universi…

[Cordis] La ricerca genomica è s…

[caption id="attachment_7…

AboutPharma Digital Awards 2014:…

Assegnati ieri sera gli A…

Cancro all'esofago: nuovo test d…

Scienziati europei hanno …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Gli effetti terapeutici dei fermenti lattici nel trattamento della gastrite cronica

La gastrite cronica causata dal consumo regolare di acido acetilsalicilico (aspirina) è un disturbo che coinvolge molte persone in tutto il mondo. L’uso di probiotici è stato proposto per migliorare diverse patologie del tratto gastrointestinale come le malattie infiammatorie intestinali, diarrea, sindrome del colon irritabile, ecc, ma tuttavia, poca attenzione è stata rivolta all’uso dei probiotici nella malattia gastrica. Gli effetti promotori dei benefici dei probiotici per un intestino sano erano stati sempre ascritti ad alimenti fermentati e ai batteri. In realtà sono coinvolti anche i metaboliti prodotti durante la fermentazione come gli esopolisaccaridi (EPS). Questi polimeri sono impiegati per modulare la risposta immunitaria e visualizzare come funziona la reazione anti-ulcera.

Un articolo che veicola l’atttenzione alla risposta è stato pubblicato il 7 aprile 2010 sul World Journal of Gastroenterology.

La ricerca indica come il latte fermentato con S. thermophilus CRL 1190 e il suo esopolisaccaride (EPS) ha un potere effettivo nel trattamento della gastrite cronica, modulando la risposta del sistema immunitario, nei topi inspessisce la mucosa delle pareti del tratto gastrico.

Il latte cosi’ fermentato ha mostrato lo stesso effetto gastroprotettivo dell’omeprazolo. L’impiego del latte fermentato come da descrizione si può definitivamente considerare un’alternativa naturale per la prevenzione e trattamento dei danni associati al consumo regolare dell’acido acetilsalicilico.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x