Paracetamolo: ottimo placebo con…

Il paracetamolo non e' me…

“Mettici la Faccia”: disegna il …

Al via il concorso dell’I…

LA STOCCATA VINCENTE ALL’ICTUS

LA CAMPIONESSA OLIMPICA V…

Il legame diretto tra disturbi p…

Per la prima volta è stat…

Alzheimer: diagnosi precoce ridu…

Sviluppata una nuova meto…

Epatite C: tracce di RNA virale …

Il virus dell'epatite C …

Vaccinazione anti HPV: L'UE d'ac…

Non solo le ragazze: con…

Staminali adulte in soccorso del…

[caption id="attachment_8…

Leucemia: verso un possibile vac…

Il sistema immunitario de…

Fibrillazione atriale: antidolor…

L'uso degli antidolorifi…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Nasce l’Associazione ‘Vivere senza dolore’

La prima Associazione nel mondo fondata da pazienti per pazienti che convivono ogni giorno con la sofferenza inutile. Tramite il sito internet www.viveresenzadolore.it e Facebook, i pazienti potranno richiedere informazioni agli specialisti e dialogare tra di loro. Tra le altre iniziative in corso, un premio giornalistico e un sondaggio sui pazienti dei centri di terapia del dolore

Milano, 9 Aprile 2010 – Dare voce agli oltre 15 milioni di italiani che ogni giorno sono costretti a convivere con il dolore inutile e che spesso si sentono soli e abbandonati nella loro lotta quotidiana contro il male, perché non capiti da chi li circonda: questo lo scopo dell’Associazione ‘Vivere senza dolore’, la prima a livello internazionale fondata da pazienti per pazienti affetti da dolore cronico, presentata ieri presso la Fondazione Mudima di Milano.

Il dolore, infatti, quando non è un episodio isolato, ma perdura nel tempo, diventa esso stesso una malattia e come tale deve essere curato e trattato.

L’Associazione vuole diventare il punto di riferimento di chi soffre di dolore cronico, dando vita ad una serie di iniziative finalizzate a informare i cittadini sulle possibilità di cura e gestione della sofferenza inutile.

Attraverso il sito internet www.viveresenzadolore.it il pubblico può trovare molte informazioni utili e mettersi in contatto per un confronto e dialogo continuo sia con gli altri pazienti che con gli specialisti.

Infatti, sul sito è possibile raccogliere informazioni sul dolore cronico, la diagnosi, ma anche sulle recenti normative che sanciscono il diritto di cura e sulle strutture deputate al trattamento (Centri di terapia del dolore).
Vengono segnalati gli appuntamenti (congressi scientifici e incontri organizzati dall’Associazione) e le indagini svolte sul tema. Si lascia anche spazio alle curiosità e alla cultura, come dimostra la sezione dedicata ai libri e film che trattano il dolore e le sue ripercussioni esistenziali.

Inoltre, i pazienti che necessitano ulteriori informazioni potranno richiederle direttamente agli specialisti, compilando un apposito modulo caricato sul sito.

Non solo. Gli utenti possono anche mettersi in contatto e conoscersi, scambiare informazioni tramite il social network Facebook, dove l’Associazione ha aperto una pagina dedicata.

L’Associazione ha puntato molto sulla comunicazione e l’informazione online, come dimostra anche il canale dedicato sul sito di video-sharing YouTube, dove sono disponibili diverse interviste rilasciate da medici e specialisti che affrontano in maniera esaustiva i diversi aspetti riguardanti il dolore e le sue diverse manifestazioni e possibilità di cura.

L’Associazione ha pensato anche al pubblico più tradizionale, promuovendo una campagna di comunicazione su periodici e sui canali televisivi, dove gli specialisti di Centri di terapia sul dolore presenti sul territorio italiano hanno descritto le opportunità di cura offerte da queste strutture deputate unicamente al trattamento del dolore.

Per sensibilizzare anche il mondo dei media a questo delicato problema e promuoverne nello stesso tempo un’informazione chiara e corretta, l’Associazione ha lanciato a marzo il premio giornalistico ‘Vivere senza dolore’, con il Patrocinio dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti, che premierà i migliori articoli pubblicati su quotidiani, periodici e siti Internet, e trasmessi su emittenti radio/televisive sul tema dolore cronico.

Inoltre, per capire come il servizio sanitario nazionale affronti la gestione del dolore attraverso un’adeguata assistenza, è stato da poco lanciato un sondaggio tra i pazienti che accedono ai centri di terapia antalgica: sarà così possibile verificare se il dolore viene trattato in maniera adeguata secondo le Linee Guida internazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi