Alzheimer e memoria semantica: l…

[caption id="attachment_1…

La qualità del sonno migliora co…

Un nuovo studio statunit…

Alzheimer: funziona la prevenzio…

La somministrazione prolu…

Protesi neuromuscolari: possibil…

L'intenzione di movimento…

Arrivano gli stent per i restrin…

Buone notizie per i pazie…

Osservatorioinfluenza.it si rinn…

Una sezione dettagliata s…

Dal colesterolo una speranza con…

[caption id="attachm…

Sindrome di Marfan: un 'paziente…

Si deve alla 'testardaggi…

"L'ho già visto!" - Scienziati s…

Il suono di una voce che …

SLA: un errore nella formazione …

Un errore nella formazion…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Cerotto ‘molecolare’ per bloccare sanguinamenti

Scienziati americani hanno scoperto come creare un ”cerotto” molecolare per bloccare il sanguinamento. E’ quanto emerge da uno studio dell’Oklahoma Medical Research Foundation che hanno individuato la proprieta’ cicatrizzante in un anticorpo in grado di frenare le emorragie. Il team di ricercatori guidato da Charles Esmon, dopo studi condotti sui topi gia’ pubblicati su Nature Medicine, ha individuato nelle proteine istoniche la causa delle lesioni ai vasi sanguigni e sta avviando ricerche sugli uomini.

Gli istoni si trovano nel nucleo della cellula e sono simili a ”bobine” dentro le quali sono avvolti i filamenti di DNA.

In presenza di un trauma, un taglio o una malattia, Esmon e i suoi hanno scoperto che le cellule rilasciano gli istoni che attaccano le pareti dei vasi sanguigni, provocando ulteriori danni. Studiando i pazienti con malattie auto-immuni, i ricercatori hanno scoperto la possibilita’ di bloccare le proteine-tossiche con un anticorpo monoclonale, in grado di arginare i danni da infarto fino alle ferite da armi da fuoco.
ASCA

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!