Allergia arachidi nei bambini: e…

L'immunoterapia orale co…

BPCO: sintomi e diagnosi, le nuo…

Ha un nome complicato, "B…

Caduta dei capelli: il nuovo all…

La guerra contro la cadut…

La Società Italiana di Neurologi…

Roma, 26 novembre 2014 – …

Radioterapia controllata per lim…

Già in uso nella NASA, un…

Il dolore cronico costa troppo a…

Grünenthal, Pain Alliance…

AIDS: con antiretrovirali assunt…

Secondo lo studio, dunque…

A Valenza una giornata di inform…

Mercoledì 13 aprile, a Va…

Morbo di Crohn: nei casi più gra…

La malattia di Crohn è un…

Non è lo spuntino a renderci att…

ROMA - Una colazione da l…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Morbo di Parkinson: rimosso principale ostacolo a cura con staminali

Uno studio pubblicato dalla rivista Science Traslational Medicine potrebbe aver rimosso il principale ostacolo all’uso delle cellule staminali per la cura del morbo di Parkinson. I ricercatori dell’Imperial College di Londra hanno trovato che la discinesia, il principale effetto collaterale che aveva costretto ad abbandonare i trial negli anni ’90, deriva da un eccesso di serotonina che puo’ essere rimosso per via farmacologica. I primi esperimenti sui trapianti di staminali embrionali effettuati negli anni ’90 avevano dato buoni risultati, ma in molti pazienti si erano verificati episodi di movimenti incontrollati, un fenomeno conosciuto come discinesia.

Analizzando il cervello di due pazienti che avevano avuto questo problema i ricercatori hanno trovato un eccesso di serotonina nel tessuto trapiantato. “Questo effetto puo’ essere prevenuto con i farmaci – ha spiegato gli autori nell’articolo – oppure rimuovendo la serotonina dal tessuto prima dell’impianto”.

AGI – Salute

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi