Respinta la legge 40 dalla Corte…

Respinto, dalla Corte eur…

Insonnia: studiate le differenze…

Le persone che soffrono …

Tumori: curare la depressione mi…

Centinaia di malati di ca…

Clinical Trial Center: nasce al …

Roma, 16 gennaio 2014 – I…

Tumore ovarico: nell'immunoterap…

Oggi la quinta giornata…

Amiloide: proteina responsabile …

[caption id="attachment_9…

L'effetto antinfiammatorio del G…

[caption id="attachment_6…

Ricerca evidenzia il meccanismo …

[caption id="attachme…

Febbre tifoidea: ottimi risultat…

Sono positivi i risultati…

Distrofia di Duchenne: staminali…

Cellule staminali "da un…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Morbo di Parkinson: rimosso principale ostacolo a cura con staminali

Uno studio pubblicato dalla rivista Science Traslational Medicine potrebbe aver rimosso il principale ostacolo all’uso delle cellule staminali per la cura del morbo di Parkinson. I ricercatori dell’Imperial College di Londra hanno trovato che la discinesia, il principale effetto collaterale che aveva costretto ad abbandonare i trial negli anni ’90, deriva da un eccesso di serotonina che puo’ essere rimosso per via farmacologica. I primi esperimenti sui trapianti di staminali embrionali effettuati negli anni ’90 avevano dato buoni risultati, ma in molti pazienti si erano verificati episodi di movimenti incontrollati, un fenomeno conosciuto come discinesia.

Analizzando il cervello di due pazienti che avevano avuto questo problema i ricercatori hanno trovato un eccesso di serotonina nel tessuto trapiantato. “Questo effetto puo’ essere prevenuto con i farmaci – ha spiegato gli autori nell’articolo – oppure rimuovendo la serotonina dal tessuto prima dell’impianto”.

AGI – Salute

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!