Cancro: allo studio un vaccino p…

[caption id="attachment_3…

Come fa l'ameba a riconoscere i …

Quando le amebe Dictyoste…

Selezione embrionale per preveni…

Sviluppato da un'équipe d…

Diabete di Tipo 2: la terapia sp…

Ingelheim, Germania e Ind…

Il Botox risulta utile nel tratt…

Il trattamento con il bot…

Helicobacter: le sue implicazion…

Scoperto il coinvolgiment…

Tumori: i bersagli dei nuovi far…

Un nuovo farmaco, svilupp…

Lo strano percorso dei linfociti…

In alcune malattie neurol…

L'UE finanzia l'atlante del cerv…

[caption id="attachment_9…

Vitamina D nei giovani: condizio…

[caption id="attachment_6…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Morbo di Parkinson: rimosso principale ostacolo a cura con staminali

Uno studio pubblicato dalla rivista Science Traslational Medicine potrebbe aver rimosso il principale ostacolo all’uso delle cellule staminali per la cura del morbo di Parkinson. I ricercatori dell’Imperial College di Londra hanno trovato che la discinesia, il principale effetto collaterale che aveva costretto ad abbandonare i trial negli anni ’90, deriva da un eccesso di serotonina che puo’ essere rimosso per via farmacologica. I primi esperimenti sui trapianti di staminali embrionali effettuati negli anni ’90 avevano dato buoni risultati, ma in molti pazienti si erano verificati episodi di movimenti incontrollati, un fenomeno conosciuto come discinesia.

Analizzando il cervello di due pazienti che avevano avuto questo problema i ricercatori hanno trovato un eccesso di serotonina nel tessuto trapiantato. “Questo effetto puo’ essere prevenuto con i farmaci – ha spiegato gli autori nell’articolo – oppure rimuovendo la serotonina dal tessuto prima dell’impianto”.

AGI – Salute

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x