Dopo l'infarto: la mancata riabi…

[caption id="attachment_1…

Epatite C: l'allarme dei microbi…

E' necessaria una campa…

Merck Serono ottiene la certific…

Il CRF Institute ha …

Aprile mese della salute delle o…

Porte aperte in oltre 100…

Smettere di fumare ricorrendo al…

Dire addio alle sigarette…

Organi in provetta partendo da s…

Ricostruire organi interi…

Osservatorioinfluenza.it si rinn…

Una sezione dettagliata s…

Le salamandre ci suggeriranno un…

Specie che vive nei f…

Allergie: nuovo vaccino per le a…

[caption id="attachment_1…

Sedano e prezzemolo possono arre…

Una sostanza contenuta ne…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Ipertrigliceridemia: alla base un cocktail di varianti geniche

Rari “refusi” presenti in alcuni geni e variazioni genetiche comuni e già conosciute di altri pezzi di Dna: sarebbe questo inedito insieme a dar vita al corredo genetico che contraddistingue i soggetti affetti da ipertrigliceridemia (in inglese hypertriglyceridemia, HTG), una condizione provocata da un aumento dei livelli di trigliceridi nel sangue che accresce il rischio di incorrere in malattie cardiache e ictus e che risulta strettamente collegata anche a obesità, diabete di tipo 2 e pancreatite. La scoperta dell’assortimento genetico, pubblicata su Nature Genetics, è stata realizzata dagli studiosi del Robarts Research Institute dell’Università del Western Ontario (Canada) guidati da Robert Hegele e servirà, spiegano i ricercatori, come punto di riferimento per lo studio di trattamenti migliori contro la patologia.

“Per noi studiosi risulta molto istruttivo aver trovato che a essere responsabile dei trigliceridi elevati non sia un solo gene, piuttosto un mosaico di variazioni genetiche rare e comuni – spiega Hegele -. Significa che per ottenere un quadro completo del rischio genetico di un paziente è necessario considerare contemporaneamente tanto le variazioni genetiche comuni, quanto i ‘refusi’ più rari, e di utilizzare metodi in grado di rilevare entrambi i tipi di variazioni”. (ASCA)

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!