Gli "occhi del cervello", parola…

Il cervello ha occhi ovun…

Peso corporeo: scoperta proteina…

Permetterà in futuro di c…

Superbatteri: nuova molecola a f…

Potrebbe far compiere not…

Nuova fibra: cura le ferite, ril…

L'invenzione che potrebbe…

Crio-chirurgia con tecnica minii…

Un'equipe multidisciplina…

Le Minacce alla Qualità del Farm…

A Milano una Tavola Roton…

A Copenaghen si è conclusa la Co…

Il Presidente Onorario …

Anomalie cardiache del feto diag…

[caption id="attachment_1…

Vecchi filler: il 20% delle donn…

Occhio ai filler. Labbra …

Cancro ovarico: ginecologi e onc…

Otto diagnosi di tumore a…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

La soia contro le recidive di cancro al seno

Il consumo regolare di alimenti ad alto contenuto di soia appare ridurre i rischi di recidiva dei tumori della mammella legati all’attivita’ ormonale, in particolare per le donne gia’ in menopausa. Ad affermarlo e’ una indagine condotta su 524 pazienti di eta’ compresa tra i 29 ed i 72 la cui salute e’ stata seguita a partire dal 2002. Tutte le donne erano affette da cancro della mammella positivo all’attivita’ di estrogeni e progesterone: le pazienti erano sotto terapia farmacologica a base o di tamoxifene o di anastrozole e tenevano un diario quotidiano con il loro consumo di alimenti a base di soia.

I ricercatori hanno cosi’ osservato nelle donne gia’ in menopausa e con il consumo piu’ alto di isoflavoni – contenuti appunto nella soia – pari a circa 42 milligrammi al giorno un tasso di ricorrenza del tumore del seno piu’ basso del 12,9% rispetto a chi consumava meno soia. Le pazienti che hanno registrato il beneficio piu’ alto sono risultate in assoluto quelle che oltre ad utilizzare piu’ soia venivano trattate con il farmaco a base di ‘anastrozole’: per loro il tasso di recidive e’ risultato piu’ basso del 18,7%. Lo studio e’ pubblicato sulla rivista dell’associazione dei medici canadesi ed e’ stata realizzata all’universita’ Harbin in Cina.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi