Ricerca approfondisce l'argoment…

[caption id="attachment_5…

Trapianto staminali guarisce da …

Il trapianto simultaneo d…

Sclerosi multipla: se scarseggia…

Identificato un mecca…

Festività Natalizie: dalla Socie…

Roma, 20 dicembre 2018 – …

L'emicrania è donna?

A Cosenza un incontro per…

BRAVE Awards 2012: Il programma…

I caregivers[*] non profe…

Dipendenza da alcol: terapie per…

Le dipendenze da alc…

Nuovo farmaco anti-veleno dal pu…

Un nuovo farmaco antivel…

Depressione post-ferie, ma la pi…

Un rientro "perfetto",…

Marijuana: può provocare seri di…

L’uso di marijuana è stat…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tac a spirale: riduce del 20 percento i casi di tumori ai polmoni

Secondo una ricerca Usa l’utilizzo della cosiddetta “Tac a spirale” riduce del 20% i casi di morte da tumore ai polmoni. Lo studio, effettuato dal National Cancer Institute e finanziato dal governo americano, e’ stato avviato nel 2002 ed ha coinvolto 53.500 pazienti tra fumatori ed ex fumatori. Ogni anno 196 mila americani si ammalano di cancro ai polmoni, i casi di morte ammontano a 159 mila. Lo studio, riportato sul New York Times, e’ stato condotto per 5 anni. La “Tac a spirale”, rispetto alle radiografie tradizionali, permette di individuare precocemente i tumori ai polmoni.

I volontari sono stati divisi in due gruppi: uno sul quale venivano eseguite radiografie polmonari annuali e l’altro che veniva sottoposto alla tecnica piu’ moderna. Dopo 5 anni, la mortalita’ tra le persone del secondo gruppo e’ stata di 354 persone, contro 442 decessi tra chi veniva sottoposto solo a raggi X. “Questa tecnica ha grandi potenzialita’ – ha affermato Denise Aberle, che ha condotto lo studio – e potrebbe salvare milioni di vite”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi