Alzheimer e memoria semantica: l…

[caption id="attachment_1…

La qualità del sonno migliora co…

Un nuovo studio statunit…

Alzheimer: funziona la prevenzio…

La somministrazione prolu…

Protesi neuromuscolari: possibil…

L'intenzione di movimento…

Arrivano gli stent per i restrin…

Buone notizie per i pazie…

Osservatorioinfluenza.it si rinn…

Una sezione dettagliata s…

Dal colesterolo una speranza con…

[caption id="attachm…

Sindrome di Marfan: un 'paziente…

Si deve alla 'testardaggi…

"L'ho già visto!" - Scienziati s…

Il suono di una voce che …

SLA: un errore nella formazione …

Un errore nella formazion…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Alzheimer: farmaco contro l’asma riduce formazione placche amiloidi

Un farmaco normalmente usato per l’asma potrebbe ridurre la formazione delle placche amiloidi responsabili dello sviluppo dell’Alzheimer.Lo ha scoperto uno studio di un ricercatore italiano che lavora alla Temple University. In studi precedenti i ricercatori guidati da Domenico Pratico’ hanno scoperto che la 5-lipossigenasi, un enzima del cervello, controlla un altro enzina responsabile della produzione delle placche, che se in eccesso portano all’Alzheimer. Nello studio pubblicato dall’American Journal of Pathology e’ stato dimostrato che lo zileuton, un farmaco che inibisce la lipossigenasi usato normalmente per la cura dell’asma riduce nelle cavie la produzione di placche fino al 50 per cento. “Questo farmaco e’ gia’ approvato ed e’ sul mercato – ha spiegato Pratico’ – questo vuol dire che si potrebbe iniziare subito un trial clinico per stabilire se questa nuova applicazione puo’ essere valida anche per l’uomo”.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!