Parkinson: infiammazione di una …

Un’infiammazione che …

Medulloblastoma: scoperte le mut…

E’ la neoplasia cerebrale…

I polifenoli del luppolo aiutano…

Il luppolo, noto per esse…

Basta coi lifting: è l'era dei t…

Trapianti di grasso autol…

Cardiomiopatia da stress: regist…

Cardiomiopatia da stress:…

Perturbatori endocrini nel 40% d…

Un istituto indipendente …

Intelligenza artificiale: la chi…

Capire in che modo il nos…

Autismo: un possibile nuovo marc…

Una ricerca inizia a chia…

Allarme batterio killer: Germani…

C'e' una spedizione di ce…

Tumori: sostanza in grado di ini…

ROMA, 11 APR - Messo a pu…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Monitorare tumore ai polmoni con la conta di specifiche cellule ematiche

La risposta ai trattamenti dei pazienti affetti da tumore ai polmoni puo’ essere monitorata dal conteggio di alcune cellule che circolano nel sangue, senza effettuare esami invasivi.

Lo afferma uno studio pubblicato sul ‘Journal of Clinical Oncology’, secondo cui la scoperta puo’ servire anche a cercare nuove cure. I ricercatori del The Christie cancer centre di Manchester hanno monitorato le cellule tumorali nel sangue (Ctc, circulating tumor cells) di 101 pazienti prima e dopo la somministrazione delle terapie, scoprendo che quelli con cinque o piu’ Ctc hanno una maggiore probabilita’ di morire. Per quelli in cui il conteggio si alza, spiegano gli autori, il medico dovrebbe scegliere di cambiare il trattamento. “La nostra ricerca fornisce un metodo per monitorare le terapie e capire quanto sia aggressivo un tumore”, hanno spiegato gli autori, “c’e’ il potenziale per disegnare i trattamenti sul paziente, e per trovare nuovi modi per curare la malattia” .

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi