La Procura di Torino indaga la S…

Somministrazione di farma…

Geriatria: negli USA gli america…

Gli anziani americani di…

Depressione: una proteina potreb…

Gli scienziati hanno…

Ogni cervello ha un network, ogn…

Per evitare ingorghi e st…

Vista: stampate per la prima vol…

Un gruppo di ricercatori…

Malattie muscolo-scheletriche pe…

Le patologie di natura mu…

La carie, un problema di sanità …

Milano, 29 settembre 2014…

Percezione del corpo e memoria: …

Un nuovo studio del Karo…

Piorrea: studi e scoperte verso …

La struttura e il meccani…

Baci e benefici: meno calorie, m…

Non si tratta di legg…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Monitorare tumore ai polmoni con la conta di specifiche cellule ematiche

La risposta ai trattamenti dei pazienti affetti da tumore ai polmoni puo’ essere monitorata dal conteggio di alcune cellule che circolano nel sangue, senza effettuare esami invasivi.

Lo afferma uno studio pubblicato sul ‘Journal of Clinical Oncology’, secondo cui la scoperta puo’ servire anche a cercare nuove cure. I ricercatori del The Christie cancer centre di Manchester hanno monitorato le cellule tumorali nel sangue (Ctc, circulating tumor cells) di 101 pazienti prima e dopo la somministrazione delle terapie, scoprendo che quelli con cinque o piu’ Ctc hanno una maggiore probabilita’ di morire. Per quelli in cui il conteggio si alza, spiegano gli autori, il medico dovrebbe scegliere di cambiare il trattamento. “La nostra ricerca fornisce un metodo per monitorare le terapie e capire quanto sia aggressivo un tumore”, hanno spiegato gli autori, “c’e’ il potenziale per disegnare i trattamenti sul paziente, e per trovare nuovi modi per curare la malattia” .

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!