Allarme depressione: riguarda un…

[caption id="attachment_9…

Disfunzione erettile e incontine…

I disturbi del sonno asso…

Alzheimer: quanto lo smog incide…

Con l'aria inquinata si r…

Epatite A: vaccino su infanti co…

La vaccinazione contro il…

AIDS: due pazienti liberi da HIV…

Due uomini sieropositivi …

Tumori: nuova tecnica per indivi…

Un gruppo di scienziati …

L'ormone di salute e sazietà nel…

Ricercatori in Svezia han…

Infiammazioni intestinali: più f…

Non ricevere un tipo di a…

Vitamina C: due kiwi al giorno p…

Grazie ad effetti ben…

Depressione: identificato nuovo …

[caption id="attachment_9…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Un singolo gene responsabile delle dimensioni e della forma della corteccia cerebrale

Un singolo gene potrebbe essere responsabile delle dimensioni e della forma della corteccia cerebrale, sede dell’intelletto umano.

E’ quanto emerso da uno studio della Yale University, pubblicato sull”American Journal of Human Genetics’. L’evoluzione della regione ‘pensante’ del cervello ha portato ad alcuni dei piu’ grandi successi della specie umana, dalle opere di Shakespeare alla scissione dell’atomo. Come e’ stato possibile tutto questo per il cervello e’ da anni oggetto di ricerche e polemiche, ma ora gli scienziati hanno trovato le prove che l’evoluzione della corteccia cerebrale potrebbe esser stata guidata da solo un gene.

Secondo lo studio le mutazioni nel gene ‘NDE1′ hanno provocato una condizione congenita con cui sono nati alcuni bambini che li ha portati ad avere un cervello anormale e di piccole dimensioni. Il gene in questione e’ coinvolto nella divisione cellulare. Le discendenze di una famiglia turca e di due pachistane affette da microcefalia avevano i cervelli grandi appena il 10 per cento del normale, cui inoltre mancava la regolare architettura della corteccia cerebrale, caratteristica del cervello umano. “Il grado di riduzione nelle dimensioni della corteccia cerebrale e gli effetti sulla morfologia suggeriscono che questo gene svolge un ruolo chiave nell’evoluzione del cervello umano”, ha spiegato Murat Gunel, scienziato della Yale University del Connecticut, “i risultati dimostrano come singole molecole abbiano influenzato lo sviluppo della corteccia cerebrale umana negli ultimi 5 milioni di anni. E ora siamo un po’ piu’ vicini – ha concluso – per capire come avviene questo miracolo”.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x