Malaria: tuta insetticida a prot…

E' una tuta con cappuccio…

Sinapsi: individuata una protein…

[caption id="attachment_5…

Malattie genetiche mitocondriali…

È nel DNA mitocondriale c…

Infezioni polmonari: esperto con…

Asciugare il bucato in ca…

Sesso sicuro: pillola sprint, ef…

Non e' rossa come la Fer…

Mammografia in 3D: diagnosi tumo…

Una nuova tecnica di mamm…

33° Congresso Nazionale della LI…

Mantova, 25 maggio 2010…

Dolore e contatto: due capacità …

La capacità di distinguer…

Malattie genetiche: argomento ch…

Alcuni dei migliori ricer…

Zucchero: contro obesità in GB s…

Il governo britannico gui…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Mal di schiena: nuovo gel ripara danni dischi spinali

Messo a punto un rivoluzionario gel efficace contro il mal di schiena. A farlo e’ stato un gruppo di ricercatori dell’Universita’ di Manchester in uno studio pubblicato sulla rivista Soft Matter. Si stima che il mal di schiena affligga l’80 per cento delle persone a un certo punto della loto vita.

Negli Stati Uniti e’ la piu’ comune causa di disabilita’ causata dal lavoro. Ora gli scienziati inglesi hanno messo a punto un gel in grado di riparare i dischi spinali danneggiati. In pratica, hanno trovato un modo per sostituire definitivamente il funzionamento del disco invertebrale. La risposta sono delle microscopiche particelle spugnoso che si gonfiano e che, insieme al gel, riparano i dischi ‘consumati’.

Questa nuova soluzione e’ il risultato di 25 anni di lavoro. Attraverso un’iniezione miliardi di minuscole particelle, una volta all’interno del corpo, si trasformano in un gel. “Il nostro team – ha spiegato Brian Saunders, primo autore del lo studio – ha fatto un importante passo in avanti attraverso il design innovativo dei materiali che in prospettiva porta a un gel iniettabile per il trattamento della degenerazione del disco intervertebrale”.
Questa condizione provoca mal di schiena cronico che ha un costo salato per il paese e che causa molte sofferenze ai malati e alle loro famiglie. “Abbiamo lavorato per 25 anni – ha concluso Saunders – per individuare un metodi per trattare la degenerazione del disco intervertebrale”.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!