Birra: ma quanto è vero che in m…

Secondo alcuni scienziati…

Fecondazione assistita: prima do…

Nel Regno Unito e' stata …

Dolore e contatto: due capacità …

La capacità di distinguer…

Sindrome di Down: madre ricercat…

La notissima epigallocate…

SIPPS RISPONDE: Per andare bene …

PER ANDARE BENE A SCUOL…

Urina contro puntura di meduse: …

L'urina e' stata a lungo …

Demenza: parlare due lingue è qu…

Parlare una seconda lingu…

Dermatologi e allarme sifilide: …

Il prezzo della "benzilpe…

Epidemia da meningite fungina: n…

Diagnosticati nelle ultim…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Una molecola BIM affama il tumore, impedendo ai vasi sanguigni di raggiungerlo

Se attivata e’ in grado di inibire la formazione dei vasi sanguigni intorno al tumore, bloccando l’irrorazione sanguigna alle cellule neoplastiche e ”affamando” cosi’ il tumore: scoperta dagli studiosi del Walter ed Eliza Hall Institute (Australia), la molecola di cui si legge nello studio pubblicato sul Journal of Experimental Medicine si chiama ”Bim”.

Il meccanismo di sopravvivenza tumorale, spiegano i ricercatori, si basa sul nutrimento e sull’ossigeno che alle cellule neoplastiche arriva tramite l’irrorazione sanguigna.


I ricercatori hanno scoperto che quando le cellule tumorali attivano VEGF – un fattore di crescita endoteliale vascolare che stimola la crescita dei vasi sanguigni – l’attivita’ anti-angiogenica di Bim viene soppressa nelle cellule che rivestono i vasi sanguigni del tumore: riattivandola, concludono gli studiosi, potrebbe essere possibile inibire lo sviluppo di nuovi vasi sanguigni, e bloccare cosi’ l’approvvigionamento di sangue al tumore.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x