Chetamina contro la depressione

La chetamina potrebbe aiu…

I dati dello studio CLL10 presen…

New Orleans, USA, 10 dice…

Malattie infiammatorie croniche:…

A Bergamo esperti a confr…

Cromosoma Y: l'inaspettato fonda…

Il cromosoma che conferis…

Terapie anti-cancro: personalizz…

Secondo l'Organizzazi…

Biotech: da uno studio di IIT na…

Genova, 5 giugno 2013 – D…

Globuli rossi: esperto USA dimos…

Cosa può dire un globulo …

Celeste conclude il ciclo di ter…

Nel giorno in cui la picc…

Senza farmacista, il medicinale …

Roma, 24 novembre 2011 …

La seconda vita di Sildenafil: m…

Dopo il lancio di Sildena…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Peperoncino: in forma spray per curare infiammazioni che ‘chiudono’ il naso

Dalle lacrime alla cura delle infiammazioni che ‘chiudono’ il naso. Le qualità del peperoncino, oltre a far felici gli amanti della tavola, possono aiutare a curare le forti sinusiti e le riniti non allergiche.

Grazie ad un nuovo spray che contiene un ingrediente derivato dalla specie ‘Capsicum annum’. A scoprire l’ennesima qualità del frutto ‘spice’ e trasformarla in uno pratico spruzzino, è un studio dell’University of Cincinnati, pubblicato sulla rivista Annals of allergy, asthma & immunology.
“I risultati dei test – si legge nella ricerca – hanno dimostrato che il nuovo spray, usato per due settimane su 44 persone con forte rinite non allergica, congestione nasale o sinusite, si è dimostrato sicuro, veloce ed efficace nel contrastare questi fastidi”.

L’ingrediente ‘segreto’ alla base dello spray è la capsaicina, il composto che genera il gusto piccante del peperoncino. Un principio attivo, già approvato dall’agenzia di controllo americana Food and Drug Administration, alla base di diversi farmaci usati per alleviare temporaneamente il dolore. “Abbiamo verificato che lo spray era sicuro ed efficace sui pazienti affetti da rinite non allergica – avvertono i ricercatori – infatti i partecipanti allo studio, che hanno usato il nuovo spray nasale, hanno riportato una maggiore rapidità di azione e di sollievo, mediamente entro un minuto dopo l’utilizzo”.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi