Di nuove liberalizzazioni il ser…

  Roma, 6 febbraio 201…

FIMP - Dermatite atopica in età …

La FIMP: “C’è bisogno di …

Cellule staminali: al via test c…

Cellule embrionali ai 'na…

Un primo bilancio della campagna…

 AssoGenerici e Federanzi…

Federfarma sollecita a rivedere …

Per venire incontro a…

Ecografo tascabile VScan: nuovo …

Arriva in Italia e Spagna…

Cancro e mRNA: cambiamento di ro…

[caption id="attachme…

Atrofia muscolare spinale: farma…

Un nuovo farmaco promette…

Medicina preventiva sulla base d…

[caption id="attachment_7…

Cervello: nessuna differenza tra…

Dimenticate la teoria sec…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Dalla saliva del pipistrello un farmaco contro coaguli

Un farmaco a base di saliva del pipistrello vampiro promette di salvare la vita ai soggetti colpiti da ictus.

I ricercatori della University Hospital of North Staffordshire (Gran Bretagna) hanno creato un principio attivo prodotto con le proteine contenute nella saliva del mammifero, che e’ dotata di proprieta’ fluidificanti e potrebbe favorire lo scioglimento dei coaguli di sangue che causano l’infarto cerebrale.


A partire dal 2009, la sperimentazione del medicinale e’ stata avviata in piu’ di 40 ospedali e su circa 400 pazienti e, in base ai primi risultati, sembra che sia in grado di fluidificare il sangue per una durata di nove ore, durante le quali i medici hanno la possibilita’ di rimuovere i grumi dal cervello e riparare i vasi sanguigni danneggiati. Christine Roffe, ricercatrice coinvolta nella sperimentazione, afferma che lo studio e’ ancora nella fase iniziale, ma se dovesse dare i risultati sperati il medicinale potrebbe essere utilizzabile entro tre anni.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi