Chirurgia al laser per intervent…

Gli interventi chirurgici…

Il dolore pediatrico, c’è e va c…

Il Poster, realizzato con…

Leucemia mieloide acuta: le orig…

Una mutazione genetica pr…

Cervello, una proteina rafforza …

[caption id="attachment_1…

La risposta dell'insulina e la s…

Vivere contro l'orologio …

Metodo Stamina: le basi su cui s…

Il metodo Stamina, messo …

Hiv, informazione e responsabili…

“Più educazione sessuale …

Trapianto di polmone da donatore…

Al Policlinico di Milano …

Teva, tutte le risposte per la S…

Milano, 11 novembre 2014 …

Il morbo della mucca pazza: cos'…

Il morbo della mucca pazz…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

HIV: primi mesi dopo infezione registrano deficit cognitivi e cambiamenti cerebrali

Il virus dell’Hiv (il virus dell’immunodeficienza umana) potrebbe provocare, nei primi mesi dell’infezione, dei cambiamenti cerebrali responsabili di deficit cognitivi e psicomotori in grado di influenzare la prognosi della malattia, riducendo la sopravvivenza e aumentando il rischio di morte.

E’ quanto emerge da uno studio pubblicato su Brain Connectivity da un gruppo di studiosi della Northwestern University di Chicago e della North Shore University Health System di Evanston (Usa). La ricerca e’ stata condotta esaminando le risonanze magnetiche di soggetti Hiv-positivi da meno di 12 mesi e confrontandole con quelle di persone sane.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x