Dolore cronico: in Italia pesa p…

Un Libro Bianco identifi…

Coenzima Q10 per contrastare l'i…

Gli antiossidanti, presen…

“Diabete di tipo 1: approfondime…

Milano 12 Ottobre 2011 - …

Vaginosi batterica: efficaci i p…

[caption id="attachment_8…

FOFI e ALLIANCE HEALTHCARE ITALI…

 Altre 14 farmacie d’emer…

Vaccino anti-influenzale: perché…

[caption id="attachment_3…

Radioterapia al cervello: nessu…

La radioterapia al cervel…

Cervello: una sostanza chimica p…

Una sostanza chimica trov…

Gravidanza: una donna su tre ha …

Quasi una donna incinta s…

Tubercolosi: vicina la soluzione…

La presenza di una determ…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Tumori: molecola identifica cellule suicide e la chemio diventa più efficace

La chemioterapia e’ piu’ efficace nelle cellule predisposte all’apoptosi, la morte cellulare programmata.

Lo hanno dimostrato i ricercatori del Dana-Farber Cancer Institute di Boston (Usa), che hanno messo a punto un sistema per stimare la risposta delle cellule tumorali alle terapie anticancro. A darne notizia e’ la rivista Science, secondo cui trattando i tumori con una molecola che danneggia i mitocondri – elementi coinvolti nella morte programmata delle unita’ cellulari – e’ possibile ”etichettare” quelle predisposte a morire e identificare, quindi, quelle piu’ sensibili alla chemioterapia.


Il procedimento apre la strada alla individuazione dei pazienti nei quali il trattamento avrebbe piu’ efficacia e allo sviluppo di chemioterapici che, portando la cellula piu’ vicino al suicidio, abbiano un effetto maggiore.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x