Nevralgia post-erpetica: nuova s…

E' un nemico insidioso,…

Succo di barbabietola: 'doping' …

Il succo di barbabietola …

SLA: riparare il cervello con ce…

La sperimentazione sulla …

Cancro colorettale: ricercatori …

Secondo le nuove scoperte…

26enne deceduto in USA, non pote…

 Il giovane Alec Smith-Ho…

Tumori cerebrali: stimolare il c…

Un gruppo di ricercatori…

Bayer supporta la Giornata Mondi…

In partnership con ISTH (…

Chirurgia meglio dei farmaci per…

[caption id="attachment_7…

Terapia genica per recuperare l'…

È ritenuta, a torto, la "…

Cellule staminali in grado di pr…

Pronte le prime cellule s…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

EPO: rischio aumento pressione a livello cerebrale

L’uso dell’eritropoietina (Epo) puo’ aumentare la costrizione dei vasi sanguigni nel cervello e ridurre l’afflusso di sangue, determinando un aumento della pressione a livello cranico.

A rivelarlo e’ uno studio pubblicato su Faseb Journal da un gruppo di studiosi dell’Universita’ di Zurigo (Svizzera). Lo studio e’ stato condotto su due gruppi di uomini sani a cui sono state somministrate, per un periodo di 13 settimane, delle dosi di eritropoietina in modo cronico o occasionale.


Dall’analisi della reattivita’ dei vasi cerebrali a riposo e durante sforzi fisici i ricercatori hanno rilevato che, sia nel caso della somministrazione cronica che della somministrazione occasionale, si evidenziava un restringimento dei vasi sanguigni cerebrali con conseguente aumento della pressione arteriosa cerebrale.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Archivi

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x