Leucemia: Boehringer Ingelheim,…

[caption id="attachment_2…

Cardo mariano: non solo per il f…

I farmaci chemioterapici …

L’FDA approva dabigatran per il …

·         Negli Stati U…

Sindrome metabolica: a rischio a…

I medici di base dovrebbe…

Correlazione tra dimensioni del …

Pare vi sia una correlazi…

Alzheimer in età giovanile: sott…

Le statistiche dimostrano…

Domani, a Napoli, presso l’AORN …

In Campania circa 940mila…

Cervello in coma: attività inasp…

Anche in presenza di un e…

Proteina anti-fame per curare l'…

Trovata un nuova via per …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Epidemia Epatite A, ed è allarme alimenti

Pomodori essiccati al sole ‘sotto accusa’: secondo le autorità britanniche potrebbero essere la causa di una recente epidemia di epatite A nel Paese. La Health Protection Agency e la Food Standards Agency temono che campioni contaminati di questo alimento abbiano causato l’infezione che ha portato al ricovero di quattro persone, facendone ammalare almeno altre tre a fine 2011.


Il virus dell’epatite A è trasmesso dalle feci e il contagio può avvenire attraverso il contatto con il cibo o acqua contaminata. I casi più gravi possono portare a insufficienza epatica.

Secondo il rapporto delle autorità sanitarie uno dei ceppi di epatite A identificati in due dei pazienti era identico a quello che ha causato un focolaio simile nei Paesi Bassi – collegato ai pomodori secchi – nel 2010.
Quattro pazienti britannici hanno detto di aver consumato pomodori secchi. Al momento sono in corso le indagini, e non sono state rese note eventuali marche di pomodori coinvolte. Un portavoce della Food Standards Agency sottolinea alla Bbc news online che, nonostante i sospetti sui pomodori, “nessun alimento è stato definitivamente identificato finora” come causa dell’epidemia. “Le indagini sono in corso”, si afferma.(ADNKRONOS)

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi