Dolore cronico: ne soffrono 350.…

Dalla prescrizione di far…

Dal latte materno una proteina p…

Una proteina comples…

Leucemia: individuata mutazione …

Un team di ricercatori de…

Obesità e insonnia: negli adoles…

Gli adolescenti obesi che…

Chirurgia: valutare l’innovazion…

Nel corso del Convegno “S…

Rotary International contro la p…

Al suo fianco anche Maria…

Cervello: scoperta l'azione del …

Vicini alla comprensione …

La diagnosi genetica preimpianto…

Carlo Bulletti Diretto…

L’OMS tuona all’Europa: il 2015 …

Si è appena concluso a Co…

L'errato ripiegamento proteico: …

Il ripiegamento delle pro…

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Epidemia Epatite A, ed è allarme alimenti

Pomodori essiccati al sole ‘sotto accusa’: secondo le autorità britanniche potrebbero essere la causa di una recente epidemia di epatite A nel Paese. La Health Protection Agency e la Food Standards Agency temono che campioni contaminati di questo alimento abbiano causato l’infezione che ha portato al ricovero di quattro persone, facendone ammalare almeno altre tre a fine 2011.


Il virus dell’epatite A è trasmesso dalle feci e il contagio può avvenire attraverso il contatto con il cibo o acqua contaminata. I casi più gravi possono portare a insufficienza epatica.

Secondo il rapporto delle autorità sanitarie uno dei ceppi di epatite A identificati in due dei pazienti era identico a quello che ha causato un focolaio simile nei Paesi Bassi – collegato ai pomodori secchi – nel 2010.
Quattro pazienti britannici hanno detto di aver consumato pomodori secchi. Al momento sono in corso le indagini, e non sono state rese note eventuali marche di pomodori coinvolte. Un portavoce della Food Standards Agency sottolinea alla Bbc news online che, nonostante i sospetti sui pomodori, “nessun alimento è stato definitivamente identificato finora” come causa dell’epidemia. “Le indagini sono in corso”, si afferma.(ADNKRONOS)

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi