Miopia: scoperta la variante gen…

[caption id="attachment_9…

Glioblastoma: una fusione di gen…

La proteina prodotta da u…

Tumori e fumo: ennesimo studio a…

- ''Due recenti articoli …

Neuroni: studiato come la loro a…

L'attivita' dei neuroni p…

Troppa ammoniaca nel sangue: son…

Troppa ammoniaca nel sang…

Lati oscuri della ricerca e dell…

“La volontà di Dio è l’…

Vitamina D non efficace in tutti…

Le carenze di vitamina D…

Il vaccino quadrivalente anti-HP…

La Commissione Europea ha…

Tac spirale: dimezza mortalita' …

[caption id="attachment_1…

Diabete: scoperti altri 10 nuovi…

Dieci nuove aree del Dna …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Mangiare informati è meglio

Una corretta informazione sull’alimentazione in grado di regolare i fattori di rischio delle malattie cardiovascolari, è essenziale per la prevenzione. Dopo il successo dell’Agenda per la prevenzione cardiovascolare, è in programma una nuova iniziativa, targata Teva e Movimento dei Consumatori, che abbina consigli pratici a corsi di cucina.
Basta correggere alcuni comportamenti a tavola per ottenere un buon risultato in termini di protezione cardiovascolare. Le informazioni più recenti confermano che la prevenzione è più semplice di quanto si possa immaginare: migliorare l’alimentazione è un’arma efficace contro le malattie cardiovascolari. La dieta, e in particolare quella mediterranea, dichiarata patrimonio dell’Unesco, è in grado infatti di garantire un’azione protettiva sul cuore e sui vasi sanguigni. Quindi largo ad alimenti che possano favorire la salute del cuore, come frutta e verdura, cereali integrali e fibre, evitando invece cibi poveri di grassi saturi, colesterolo e sodio.
Ma gli italiani come si comportano a tavola? In generale evitano di mangiare ciò che dal loro punto di vista può far male, riducendo il più possibile i grassi, con un’attenzione maggiore ai prodotti freschi. Il merito di questa educazione all’alimentazione sana e corretta è in gran parte da attribuire alle numerose campagne di informazione e di comunicazione sul miglioramento dello stile di vita e in particolare sull’importanza della dieta nella prevenzione alle malattie.

Si pensava che da sola questo tipo di informazione non potesse migliorare realmente il modo in cui le persone mangiano e prima ancora acquistano cibo. Ma ora uno studio pubblicato sulla rivista International Journal of Public Health dimostra che una maggiore attenzione alla sfera emotiva porta effettivamente a una dieta più sana.
Un esempio per tutti è l’“Agenda per la prevenzione cardiovascolare 2012” nata da un’iniziativa della Siprec (Società italiana per la prevenzione Cardiovascolare) con il supporto di Teva, multinazionale farmaceutica, leader nella produzione di farmaci equivalenti, impegnata nel miglioramento della qualità dell’assistenza ai pazienti associata al concetto di qualità e di sicurezza. L’agenda comprende un diario dove annotare i valori di pressione arteriosa, colesterolo, glicemia, ecc., e una trentina di ricette semplici e gustose, tratte dalla cucina regionale nostrana, in grado di prevenire le malattie cardiovascolari. Ebbene, dal momento del lancio, 90mila agende sono andate letteralmente a ruba in pochi mesi. I cittadini hanno trovato le agende in oltre 6mila farmacie e le hanno portate a casa, decisi a seguire i consigli per una cucina buona e salutare, capace di proteggere il cuore, o le hanno scaricate in formato digitale direttamente dal sito www.equivalente.it.
“L’Agenda è stata così apprezzata che Teva assieme al Movimento dei Consumatori ha deciso di ampliare l’iniziativa” ha commentato Marco Grespigna, BU Generics Products director di Teva Italia. “Sono in programma una trentina di eventi regionali organizzati sul territorio nazionale, in cui verranno forniti consigli su come prevenire le malattie cardiovascolari ma soprattutto saranno organizzati corsi di cucina salutare in collaborazione con le più importanti scuole di cucina locali. I cittadini interessati potranno imparare nuove ricette e piccole astuzie per mangiare senza rinunciare ai sapori che la cucina made in Italy è in grado di regalare, proteggendo al tempo stesso il proprio cuore”.

Archivi

Pin It on Pinterest

Share This

Share This

Share this post with your friends!