Chemioterapie: Menarini sperimen…

Nuova terapia piu' effica…

Fumo passivo: compromette il neu…

I neonati esposti alla ni…

L'estate è la stagione della fer…

E' l'estate il periodo …

E' italiano il collirio anti-gla…

[caption id="attachment_2…

Autismo e smog: studiato il ness…

Le donne esposte ad alti …

Cellule staminali: a decidere la…

Su circa 100 molecole stu…

Tumore alla vescica: quando è la…

Nuove tecniche di diagnos…

Dietro la retina dei nostri occh…

Nei nostri occhi brilla u…

Regimi terapeutici con telaprevi…

Regimi terapeutici con te…

Testosterone: un crollo dei live…

- Gli uomini subito dopo …

«
»
TwitterFacebookPinterestGoogle+

Legame tra cancro al colon e consumo eccessivo di carboidrati

I pazienti sopravvissuti ad un cancro al colon, la cui dieta e’ pesantemente caratterizzata da cibi carichi di zuccheri complessi e carboidrati, hanno maggiori possibilita’ di ammalarsi nuovamente rispetto ai pazienti che adottano un regime alimentare piu’ equilibrato. E’ il risultato di uno studio promosso dal Dana-Faber Cancer Institute. La connessione si e’ rivelata particolarmente forte nei pazienti in sovrappeso o obesi. La ricerca ha coinvolto piu’ di mille pazienti con diagnosi di cancro al colon in stato avanzato.

Lo studio e’ stato descritto in un articolo pubblicato sul Journal of the National Cancer Institute online. “La nostra indagine – ha spiegato Jeffrey Meyerhardt, autore della ricerca – supporta l’idea che la dieta possa influenzare la progressione del cancro al colon e che sia un elemento che pazienti e medici debbano tenere bene in conto durante il periodo che segue il trattamento terapeutico. Si tratta di risultati importanti che pero’ necessitano di ulteriori approfondimenti per essere confermati definitivamente”. Lo studio ha rilevato che i partecipanti con i livelli piu’ elevati di assunzione di zuccheri complessi e carboidrati avevano l’ottanta per cento in piu’ di possibilita’ di riammalarsi di cancro al colon.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Archivi